Borrelli e Simioli denunciano: «Mare Ascea sporco da fuochi artificio»

329
Infante viaggi

«Ci è stato segnalato che, nella giornata di mercoledì, lo specchio di mare dinanzi il litorale di Ascea, a differenza di quanto avviene tradizionalmente, si è presentato sporco a causa della fuliggine e dei resti dei fuochi artificiali esplosi in occasione della processione della Madonna di Portosalvo». La denuncia è del consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli e il conduttore de ”La Radiazza” su Radio Marte Gianni Simioli.

«Abbiamo un estremo rispetto delle tradizioni religiose del posto ma poniamo un interrogativo – proseguono Borrelli e Simioli – Era proprio necessario esplodere dei fuochi artificiali a mare e insozzare uno specchio d’acqua che è stato insignito della Bandiera Blu? Non sarebbe stato meglio evitare di sporcare il mare durante una delle ultime giornate della stagione balneare?».

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

«Il tratto di mare dinanzi il litorale di Ascea rappresenta un’eccellenza della Campania. Uno specchio d’acqua – affermano – che si caratterizza per pulizia e trasparenza tanto da essere scelto dalle tartarughe Caretta caretta per deporre le proprie uova. Sporcarlo con tanta disinvoltura è un peccato. I fuochi artificiali sono uno spettacolo suggestivo ma possono essere esplosi a distanza di sicurezza dal mare, in un luogo dove poi è possibile pulire agevolmente i resti che cadono al suolo», concludono.

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl