• Home
  • Politica
  • Valiante contro Lehner, via al duello. Dopo le reciproche accuse ed offese, accettano la sfida in campo aperto

Valiante contro Lehner, via al duello. Dopo le reciproche accuse ed offese, accettano la sfida in campo aperto

di Redazione

Tutto nasce da un’intervista rilasciata, nella trascorsa settimana, dal Consigliere Provinciale Simone Valiante all’emittente televisiva Rete 7 nella quale denunciava scarsa sensibilità per il territorio Cilentano da parte della nuova Giunta Provinciale guidata dall’On Edmondo Cirielli. Valiante figlio faceva diretto riferimento alla notizia, circolata in loco, della soppressione, da parte della Provincia, di due eventi, a suo dire, importanti per il territorio: la Borsa Verde e la Notte Bianca a Vallo della Lucania.

In risposta giungeva un comunicato stampa a firma dell’On Giancarlo Lehner, deputato Pdl eletto nel collegio Campania 2. “Un quidam, figlio di…, nome Simone Valiante, a riprova che nel centrosinistra non tengono vergogna, invece di nascondersi per i danni arrecati alla provincia di Salerno, se la prende con Edmondo Cirielli, il Presidente che sta generosamente cercando di porre rimedio agli sfracelli ed al malgoverno di Angelo Villani e compagni, tipo Valiante padre e figlio. Parafrasando un campano aguzzo e savio, come Gneo Nevio, potrei dire: per la rovina di Salerno e Provincia, i Valiante furono fatti consoli. Non lo saranno mai più e questo arreca buone speranze ai cittadini del salernitano.”

Successivamente, raggiunto dalla giornalista di Rete 7, l’On Antonio Valiante dichiarava: ”L’On Giancarlo Lehner? Chi è costui? Un parlamentare? Non lo conosco. E di dov’è? Sicuramente non di questo territorio. Prima di tutto ci mandi le sue generalità. E poi ci dica che ha fatto, non dico per questo territorio perché non lo conosce ed il territorio non conosce lui. Ma ci dica almeno che ha fatto, questo nullafacente, per il suo territorio di origine.” Incalzato dalla giornalista l’On Valiante si dichiarava disponibile ad un confronto pubblico.

Informato dei fatti l’On Lehner rilasciava una sua dichiarazione: “Apprendo, ora, che Antonio Valiante ha risposto alle mie chiose politiche in maniera sguaiata e maleducata, denotando ignoranza compiaciuta, financo sui deputati eletti nella circoscrizione Campania 2. Con arroganza esige addirittura le mie «generalità» e, senza conoscermi – come afferma – mi dà del «nullafacente». In verità, da quando sono stato eletto, credo di essere tra i parlamentari più presenti sul territorio, specie nel Cilento e nel Vallo di Diano, i cui problemi ho riportato, fra l’altro, attraverso il quotidiano «Libero» all’attenzione dell’opinione pubblica nazionale. Io, tacciato di oblomovismo, sono, tuttavia, autore di 25 saggi storiografici, politologici e sociologici.


Mi si chiede, inoltre, che cosa ho fatto per il territorio. Sicuro che anche i Valiante possano dire altrettanto, senza arrossire, posso affermare, alto e forte, di non essermi mai arricchito con la politica e con le battaglie civili che conduco da lustri. Di norma, davanti a tanta maleducazione, non si risponde. Tuttavia, accetto il confronto pubblico, ad una condizione, però: che Valiante senior, recuperando civiltà e galateo, se non lo smalto politico perduto per sempre, si scusi pubblicamente con me.”

Fonte: Rotte Mediterranee. Così scrive

Rotte Mediterranee, associazione socio-culturale attenta anche ai fenomeni di politica territoriale, si impegna ad organizzare e coordinare il confronto, con dibattito aperto al pubblico, tra il Vice Presidente della Regione Campania On Antonio Valiante (PD) e l’On Giancarlo Lehner, Deputato PdL eletto nella Circoscrizione Campania 2.
Tempi e luoghi da concordare con le rispettive segreterie politiche.

Siamo convinti che per ridare dignità e credibilità alla politica che, negli ultimi anni, ha raggiunto livelli di imbarbarimento gravi e dannosi, specie per un territorio già di per sé complesso e disagiato come la Regione Campania, bisogna ripartire dal confronto diretto tra gli schieramenti politici contrapposti aperti al dialogo ed alle domande della gente.

Trattandosi di due personalità di alto grado istituzionale – da un lato il Vice Governatore della Regione Campania e dall’altro un deputato eletto in Campania e tra le persone fidate del Presidente del Consiglio dei Ministri – l’evento assume carattere di grande rilevanza politica. Sperando che questa iniziativa, partita dal basso, possa inaugurare una nuova stagione politica fatta di confronti, anche forti, aperti e leali rivolti a risolvere esclusivamente le gravi carenze di un territorio ricco di per sé ma mal gestito ed organizzato.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019