• Home
  • Sport
  • Sanseverinese – Gelbison: ecco le interviste ai due tecnici

Sanseverinese – Gelbison: ecco le interviste ai due tecnici

di Luigi Martino

Mister Turco della Gelbison, “Il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto, abbiamo giocato bene e non ho nulla da recriminare ai miei ragazzi, anzi, abbiamo tenuto lungamente noi palla e siamo andati meritatamente in vantaggio, poi la fortuna non ci ha sorriso e se non fosse stato per dei nostri errori la Sanseverinese, certamente non arrivava al pari, questo a dimostrazione del nostro valore, possiamo giocarcela a viso aperto con chiunque avversaria, la situazione di classifica si è complicata, ma contiamo di risalire quanto prima, l’obbiettivo play-off è sfumato, ma sin dall’inizio ci eravamo prefissati un piazzamento tranquillo, credo che almeno i primi tre posti siano assegnati, anche se L’Ippogrifo ha qualcosa in più fatto da tenacia e cattiveria, e salvo un crollo è favorita il campionato, subito dopo c’è il Serre, che si è notevolmente rinforzato e la Sarnese, da una di queste tre arriverà la vincitrice”.

Mister Tudisco della Sanseverinese” Abbiamo vinto meritatamente la gara, ci siamo complicati le cose nel primo tempo, ma alla fine grazie alla nostra determinazione siamo riusciti a fare nostri i tre punti, accusiamo ancora un calo atletico evidente, ed infatti la Gelbison cercava di impostare la gara sulla fisicità, poi è prevalsa giustamente la nostra superiorità tecnica, e anche grazie agli inserimenti, di Memoli, del giovane Roscigno e di cipolletta, abbiamo ravvivato la manovra e fatto nostra la gara, certo la classifica ci sorride, ma noi non guardiamo a chi ci precede, la nostra prerogativa e concentrarci solo e soltanto sul prossimo avversario da affrontare, e così che siamo partiti dall’inizio stagione ed e così che continueremo, sino alla fine, e solo allora si vedranno i frutti”.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019