• Home
  • Sport
  • Sesta giornata del campionato di Eccellenza girone B

Sesta giornata del campionato di Eccellenza girone B

di Luigi Martino

Eccellenza girone B

SCAFATESE-CAMPAGNA 1-0

Scafatese: Gallo 6.5, Avino 6.5, Tito 6.5, Ferrentino 6.5, Loreto 6.5, Aruta 6.5, Siesto 6.5 (35′ st Abagnale 6.5), Pepe 6.5, Alfano 5.5, Teta 7, Iyke 6.5 (8′ st Borrelli 6). A disp. De Gennaro, Galasso, Novi, Panico, Vicedomini. All. Matarese 6.5

Campagna: Schettino 7, Lambiase 6 (12′ st Sessa 6), De Nigris 6, Cerrato 5, Costantino 6, Granito 6, D’Andria 6, Maiorano 6 (12′ st Bifulco 6), Cirillo 6, Mangrella 6.5, Busillo 6. A disp. Aufiero, Grimaldi, Buoninfante, Masillo, Adelizzi. All. Maiorano 6

Arbitro: Garofalo di Torre  del Greco 5

Marcatore: 2′ pt Teta

Note: espulso Cerrato per doppia ammonizione al 23′ pt. Ammoniti Aruta, Ferrentino, Teta, Sessa. Spettatori circa 200

Cronaca della gara:

La Scafatese batte non senza difficoltà contro un Campagna costretto in dieci uomini per oltre un’ora a causa della contestata espulsione di Cerrato. Ci ha pensato Teta con un gran destro dalla lunga distanza dopo appena 2 minuti a mettere la gara in discesa per i canarini, i quali però non sono stati in grado di arrotondare il risultato nonostante la superiorità numerica, denotando una certa difficoltà nel finalizzare le azioni costruite. Gli unici che sembrano in palla in avanti sono Teta e il giovane Abagnale, che quando è entrato ha saputo dare vivacità alla manovra. Ancora rimandato Alfano, sempre più lontano dalla forma migliore, mentre Iyke si è infortunato e ne avrà per una decina di giorni.

VIS SAN GIORGIO-IPPOGRIFO 0-1

Vis San Giorgio: Senatore 6, Ambrosino 5.5, Inserra 6, Amodio 6 (30′ st Landini sv), Franza 5.5, D’Amico 5.5, Benigno 6, Belmonte 5.5, Belcore 6, Guariniello 5.5 (14′ st Petti 5.5), Landi 5.5 (23′ st Zambrano 5.5). A disp. Cesarano, Di Fiore, Vitolo, Landini, Trapanese. All. Bonaiuto 5.5

Ippogrifo: De Luca 6, Luse 6, Giardino 6, Vitiello 6.5, Borrelli 6.5, Criscuolo 6.5, Bizzarro 6.5, Martone 6.5, Aurino 6 (36′ st D’Antò sv), Armonia 6 (28′ st Strazzuolo sv), Guadagnuolo 7. A disp. Calò, Florise, Landi, Falcini, Sticco. All. Squillante 6

Arbitro: Nicoletti di Catanzaro 6

Marcatori: 9′ st Guadagnuolo

Note: ammonito Borrelli, Amodio, Vitiello, Bizzarro, Aurino, Guadagnuolo. Spettatori circa 100

Cronaca della gara:

L’Ippogrifo espugna il campo della Vis San Giorgio grazie ad un guizzo di Guadagnuolo nella ripresa. L’incontro non ha regalato particolari emozioni: il risultato più giusto sarebbe dovuto forse essere lo 0-0. L’avvio di gara è segnato dalle proteste di Aurino, che reclama un calcio di rigore per un mani in area di Amodio: l’arbitro lascia correre. Le squadre sono attente e non concedono nulla agli avversari: alla mezz’ora ci prova Belcore dal limite, ma la sfera termina a lato. Prima del riposo la Vis San Giorgio ha la palla buona, ma Benigno mette fuori da buona posizione. Nella ripresa Guadagnuolo va in gol al 9′: conquista palla al limite dell’area avversaria e conclude con un bel sinistro nell’angolo basso alla sinistra del portiere. Lo svantaggio non desta tuttavia i padroni di casa: l’unico sussulto è di Belcore, che però al 21′ è impreciso da fuori area.

BARATTA BATTIPAGLIA-SANSEVERINESE 2-2

BARATTA BATTIPAGLIA: Lamberti, Mauro, Parisi (33′ st Marantino), Guerrera, Di Giacomo, Farace, Mercurio, Marrazzo (20′ st Cestaro), Procida, Cannalonga, Agresta (dal 45′ Salvatore). A disp. Guerriero, Ruocco, Pierro, Fiorito. All. Vastola

NUOVA SANSEVERINESE: Veneziano, Calabrese, Lamberti, Avallone, Tessitore, Manzo, Rapolo (27′ st Andres), Memoli (1′ st Mariniello), Befi (45′ st Toma), Della Marca, Balzano. A disp. D’Andrea, Sepe, Roscigno, Visco. All. Tudisco

ARBITRO: Urraro di Nola

MARCATORI: 40′ pt  Cannalonga (B), 20′ st Mariniello, 30′ st Befi, 48′ st Mercurio

NOTE: ammoniti Marrazzo, Cestaro, Mercurio, Veneziano, Mariniello, Manzo, Befi e Memoli. Espulsi al 17′ pt Mauro (B) e Manzo (S). Spettatori 500 circa

 
Cronaca della gara:


Emozioni a non finire tra Baratta Battipaglia e Sanseverinese. I padroni di casa rischiano in avvio: al 17′ gli ospiti falliscono un penalty con Della Marca. Vengono espulsi Mauro e Manzo, poi sul finire di tempo Cannalonga con un gran diagonale sblocca il risultato. Nella ripresa la Sanseverinese reagisce e al 22′ pareggia con Mariniello, ma Lamberti ha più di una colpa nell’occasione. Poco dopo la mezz’ora gli ospiti raddoppiano con Befi, che in mezza rovesciata batte Lamberti. Il Baratta non demorde però, e nel finale trova il pari con Mercurio, bravo a realizzare direttamente da calcio piazzato.

 
AGROPOLI-FAIANO 0-1

rete al 46′ st di Peluso

PALMESE-SERINO 2-0

Palmese: Peluso 6.5, Pastore 5.5, Lucio 6, Izzo 6.5, Simonetti 6, Cuomo 6.5, La Marca 6 (22’ st Moccia 6), Trovato 6.5 (25’ st Zurolo 6.5), Fortino 6, Valentino 6.5, Nappi 8.5, Crognale 7 (30’ st Angieri 6). A disp: Simonetti, Giordano, Fiorentino, Addeo. All. Califano 6.5.

Serino: D’Antuono 5.5, Sicilia 5, De Maio 5, Iacuzzo 5 (10’ st De Dilectis 5.5), Marrone 5.5, Salomone 6, Grieco 5.5, Bonifacio 5, Giarletta 5, Criscuolo 5.5, Fortino 5 (20’ st De Crescenzo 5.5). A disp: Inserra, Di Costanzo, Monsone, Teseo, Masucci, Peluso. All. Gargiulo 5.5.

Arbitro: D’Andrea di Caserta 5.5.

Marcatore: 38’ pt Nappi e 45’ st Nappi.

Note: ammoniti Nappi, Valentino, Pastore, Sicilia. Spettatori circa 200.

 
Cronaca della gara:


La Palmese batte due a zero uno spento Serino. Splendida la prestazione di Nappi che trascina da solo la squadra e rifila due gol al portiere D’Antuono che rilanciano i rossoneri in classifica e affondano il team di Gargiulo. Nonostante la vittoria la Palmese manifesta ancora qualche lacuna organizzativa, soprattutto sulla destra fascia di competenza di Pastore da cui arrivano tutti le azioni più pericolose del Serino. Ciononostante gli ospiti non affondano e al 38′ proprio Pastore orchestra l’azione del primo gol: lunga discesa sulla destra cross in mezzo per Crognale, bravo ad anticipare tutti e a fare sponda per Nappi che a botta sicura trafigge un incolpevole D’Antuono. Nella ripresa avvio spumeggiante del Serino che tenta di pareggiare prima con Grieco e poi con Giarletta, ma alla lunga le energie serinesi si prosciugano e l’iniziativa torna alla Palmese e, dopo tanti tentativi, solo al 90′ raddoppia ancora con Nappi, stavolta in contropiede.

SAN VALENTINO-SOLOFRA 0-0

SAN VALENTINO: La Rocca 6,5, Lauria 6,5 (dal 12’ st Marmorino 6), Ambrosio 6,5, Guarini 6, Piccolo 6,5, Indolfi 6, Aliperta 6 (dal 12’ Mattiacci 6), Corrado 6,5, Noviello 6,5, Angrisani 6,5, Romano 6.  All. Silvestro 6

SOLOFRA: Caruccio 7, Stellato 6, Savarese 6, D’Aniello 6,5, D’Ascoli 6, Sorrentino 6,5, De Stefano 6 (dal 1’ st Martucci 6), Fiume 6,5, Di Vincenzo 6, Vallefuoco 6,5 (dal 40’ st Maffei sv), Castiglione 6 (dal 1’ st De Rosa).

ARBITRO: Palumbo di Torre Annunziata, assistenti Matrone di Torre del Greco e Sartori di Torre Annunziata

NOTE: spettatori presenti 200 ca. di cui una quindicina ospiti, ammonit Corrado (S.V.), D’Aniello, Vallefuoco e Fiume (S.)

Cronaca della gara:

SAN VALENTINO TORIO – Il San Valentino non riesce a vincere fra le mura amiche ed il Solofra ne approfitta conquistando un punto d’oro. I ragazzi di mister Silvestro hanno provato a regalare la terza vittoria di fila ai propri tifosi ma non ci sono riusciti. Gli ospiti, invece, si sono difesi bene e grazie alle imprecisioni degli attaccanti locali e alla bravura del portiere Caruccio ottengono un pari, forse insperato. Il San Valentino deve rinunciare ai due centrali infortunati Ferrucci e Granato ma trova in Piccolo e Indolfi due degni sostituti. Al 10’ Piccolo con un lancio in verticale serve Noviello che perde l’attimo giusto ed è tutto facile per Caruccio. Al 16’ Piccolo con un gran bolide da fuori area regala agli spettatori presenti l’illusione del gol, ma la sfera sfiora il palo alla destra dell’estremo difensore ospite. Al 25’ episodio dubbio in area solofrana, Aliperta dal versante destro serve Angrisani ma la punta giallo rossa viene atterrata, il sig. Palumbo fa proseguire. Il primo tempo termina senza grossi sussulti. La ripresa si apre con gli ospiti più intraprendenti: al 5’ Fiume con un lancio in verticale serve Vallefuoco che di testa sfiora il palo. Pochi minuti e Di Vincenzo ci prova di testa, ma la sfera termina a lato. Ancora Solofra pericoloso, azione di mischia ma La Rocca salva la propria porta. Gli ingressi di Mattiacci e soprattutto di Marmorino danno maggiore vivacità alle azioni dei locali ed il San Valentino sembra scuotersi. Al 15’ st Ambrosio su punizione trova il portiere del Solofra che riesce a salvare in due tempi la propria rete. Dopo 5’ Noviello serve Marmorino che di punta prova a trafiggere la porta avversaria, senza riuscirci. Al 35’ Angrisani offre un assist al bacio per Noviello ma il suo tiro viene neutralizzato ancora da Caruccio. Nei minuti di recupero Romano non riesce a mettere il suo sigillo alla partita perché  Caruccio si erge a baluardo insuperabile. A fine gara mister Silvestro esprime il suo rammarico per la mancata vittoria: “sono dispiaciuto solo per non aver potuto regalare la prima vittoria casalinga ai nostri tifosi, ma sono contento per il comportamento dei ragazzi e per aver dato continuità alla striscia di risultati positivi. A volte capita che non si riesce a raggiungere l’obiettivo prefisso, resta comunque chiaro che la mia squadra punta ad una salvezza tranquilla. Speriamo di poterci rifare in Coppa”.


SARNESE-SERRE 1-0

Sarnese in 10: espulso Noto al 25′ st

rete al 41′ st di Aliprandi

Sarnese in 9: espulso Aliprandi al 44′ st

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019