• Home
  • Comuni
  • Camerota
  • Camerota, Consiglio Comunale d’insediamento. Scarpitta: «Avanti nel segno della continuità»

Camerota, Consiglio Comunale d’insediamento. Scarpitta: «Avanti nel segno della continuità»

di Luigi Martino

Si è tenuto oggi, giovedì 23 giugno, con inizio alle ore 16.00, il Consiglio Comunale di insediamento della nuova Amministrazione guidata da Mario Salvatore Scarpitta. Il primo cittadino, dopo aver trionfato alle elezioni amministrative dello scorso 12 giugno, si appresta ad affrontare il suo secondo mandato consecutivo. 

Nel corso del Consiglio Comunale sono stati convalidati gli eletti e c’è stato il giuramento del sindaco. Il Consiglio ha poi votato l’elezione del nuovo Presidente nella figura di Vincenzina Perazzo. Si è poi provveduto alla nomina della Commissione elettorale comunale e all’elezione della commissione dei giudici popolari.

«La nuova giunta e la nomina del vicesindaco sono due passaggi che non sono avvenuti per caso. Le nomine sono state decise insieme a tutta la squadra della maggioranza secondo un criterio preciso – dice il sindaco di Camerota Mario Salvatore Scarpitta -. Nell’ottica della crescita, trattandosi di una squadra di giovani, molti dei quali alla loro prima esperienza amministrativa, abbiamo deciso di far ricoprire il ruolo di vicesindaco venti mesi ciascuno ai tre esponenti delle tre frazioni di Lentiscosa, Licusati e Camerota, che saranno tutte ugualmente rappresentate nel corso dei cinque anni. Inizierà Giangaetano Petrillo, poi toccherà al già vicesindaco Giovanni Saturno e poi al dottor Francesco Saturno. Stessa cosa accadrà in giunta, dove dopo due anni e mezzo, a metà del mandato, entrerà Vincenzina Perazzo, già assessore nei precedenti cinque anni, e Francesco Saturno».

«Il progetto di Terradamare mira, tra le tante cose, a formare una squadra politica di giovani che dovranno amministrare in futuro questo territorio – continua Scarpitta -. Lo faranno seguendo i solchi che abbiamo tracciato e che continueremo a tracciare. La storia di quest’Amministrazione è sorretta da pilastri come quello dell’onestà, della trasparenza, del coraggio, della forza. Questi ragazzi, che già hanno dimostrato professionalità e competenza – sottolinea Scarpitta – amministreranno la cosa pubblica nell’interesse della comunità e per il futuro delle nuove generazioni».

Il vicesindaco è Giangaetano Petrillo con deleghe all’Agricoltura, Ufficio Europa, ai Rapporti con enti sovracomunali. Insieme a lui, in giunta, entra Mariateresa Reda, assessore con delega all’Ambiente; Teresa Esposito, assessore al Turismo, alla Cultura, allo Spettacolo, all’Area marina protetta e al Porto; e Giovanni Saturno, assessore alle Politiche cimiteriali, al Gemellaggio e alla Manutenzione.

Le altre deleghe sono state così assegnate:

  • Consigliere Vincenza Perazzo, presidente del Consiglio Comunale, con deleghe alla Pubblica istruzione, allo Sport e alle Politiche sociali.
  • Consigliere Valentino Mazzeo, che ricoprirà anche il ruolo di capogruppo di maggioranza, avrà le deleghe all’Innovazione tecnologica, al Contenzioso, ai Tributi e alle Politiche giovanili.
  • Consigliere Gerardo DOnofrio con deleghe alla Viabilità, ai Parcheggi, alla Polizia municipale, alla Trasparenza e al Decoro urbano. 
  • Consigliere Francesco Saturno con deleghe alla Sanità e al Commercio.

Il sindaco ha poi nominato due consiglieri politici: Lello Saturno e Debora Perazzo. Al primo le deleghe alla Protezione civile e al Patrimonio. La seconda, invece, affiancherà Vincenza Perazzo nello Sport.

Pierpaolo Guzzo, candidato sindaco della lista ‘Uniti per Cambiare’, ha rassegnato le proprie dimissioni, rinunciando al ruolo di consigliere di minoranza. Tra i banchi dell’opposizione, dunque, siedono i consiglieri Domenico Spiniello, Vincenzo Antonio Del Gaudio e Marina Bagnato.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019