Camerota, corso di cucina e tour tra i sapori del Cilento per turisti tedeschi

385

Un viaggio gastronomico e non solo alla scoperta del Cilento più timido, nascosto, ma anche quello più celebrato e laborioso, sicuramente affascinante. Perché ci sono tanti modi per promuovere e far conoscere le tipicità della cucina cilentana e le aziende dell’eccellenza, oltre alle bellezze naturalistiche e storiche. Nei giorni scorsi, dal 6 al 13 ottobre, per più di una settimana venti tedeschi in vacanza a Marina di Camerota sono stati in tour per il Cilento per conoscere i prodotti, gli chef, le aziende e i segreti dell’enogastronomia del territorio. Ad organizzarlo è stato l’Hotel Calanca, come già avvenuto negli anni passati.

Il tour ha fatto tappa in diverse località tra Camerota, Palinuro, Castellabate, Ascea, Prignano Cilento, Vallo della Lucania e Pioppi dove hanno sede alcune delle importanti aziende del Cilento che per hanno proposto visite guidate, laboratori e degustazioni.

Per il benvenuto gustoso una sosta alla Tenuta Vannulo, di rientro dall’aeroporto di Napoli. Il secondo giorno è stato dedicato ad una gita in barca lungo la costa tra Marina di Camerota e Palinuro alla scoperta delle spiagge più belle d’Italia. E il via al corso di cucina, di pasta fresca, pizza e piatti tipici del Cilento, mentre per quelli di pesce il gruppo si è spostato al ristorante da Pepè a Marina. Poi visite guidate all’azienda vinicola San Giovanni a Castellabate e da Santomiele, regno dei fichi, a Prignano Cilento.

Il programma ha portato il gruppo in una full immersion alla scoperta dei gusti unici, nei luoghi ricchi di storia e alla ricerca dei prodotti che danno vita alla Dieta Mediterranea. Infatti i tedeschi hanno avuto di visitare il museo della Dieta Mediterranea a Pioppi e all’azienda casearia Chirico ad Ascea, per assaporare la famosa mozzarella nella mortella cilentana.

Il tour ha fatto scoprire anche la lavorazione dei fichi d’india in confetture presso il laboratorio di Aura-Cilento a Palinuro. Con Luca Cella hanno avuto modo di scoprire i segreti di uno dei frutti autunnali più ricchi del territorio e del legume di Lentiscosa, il maracuoccio. Naturalmente nel corso del laboratorio hanno lavorato in gruppo alla pulizia e trasformazione in barattolo e hanno concluso la mattinata con la degustazione dei prodotti tipici dell’azienda.

Sfoglia la gallery

©Riproduzione riservata