• Home
  • Comuni
  • Camerota
  • Camerota, notte di paura sul Mingardo: cede la strada che resta chiusa

Camerota, notte di paura sul Mingardo: cede la strada che resta chiusa

di Luigi Martino

E’ stata una notte insonne quella dei volontari del gruppo di protezione civile ‘Cilento Soccorso’ guidato dal presidente Gerardo Pellegrino. Gli uomini sono rimasti a sorvegliare il tratto di strada della statale 562 che costeggia la spiaggia del Mingardo dove il mare ha messo a dura prova tutto il litorale. Onde alte fino a sei metri e danni ancora non calcolati. La strada è chiusa dalle 21 di domenica sera. Verrà riaperta solo quando l’allerta sarà rientrata. La forze delle onde ha divorato parte della carreggiata di fronte all’ex ristorante Indian. Altri danni sono stati registrati qualche metro più in là, vicino la spiaggia con lo scoglio della Vela. La strada alternativa resta la provinciale 66 Ciglioto, quella che parte da Licusati. Anche qui stamattina il vicesindaco Giovanni Saturno si è recato lungo l’arteria per pulire la sede stradale interessata da piccole frane. Il mare, nelle prossime ore, dovrebbe calmarsi.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019