Camerota, volontari rimuovono le scritte contro il sindaco Scarpitta

325
Infante viaggi

di Mar. Val

Sono state cancellate le scritte ingiuriose e minacciose contro il sindaco di Camerota, Mario Salvatore Scarpitta, apparse nei giorni scorse sulle pareti delle gallerie a Camerota, lungo la strada che collega l’uscita superstradale di Poderia al bivio di Palinuro – Marina di Camerota. A farlo sono stati alcuni volontari del posto, che solo dopo i lavori, lo hanno comunicato al sindaco. «Ringrazio chi si è preso la briga di cancellarle quelle scritte. Gesto nobile e molto apprezzato», ha commentato sui social il sindaco. «Ringrazio tutte le persone che mi hanno dimostrato stima e affetto per le scritte apparse lungo la Mingardina. Per l’autore (o autori), provo solo un senso di pietà e compassione. Sarebbe troppo semplice fermare questa grande macchina del risanamento e della legalità, con una bomboletta spray. L’obiettivo dell’amministrazione comunale di Camerota non cambia. La nostra missione resta immutata. Nessuno può smuoverci o farci cambiare idea o addirittura farci compiere un solo passo indietro. Camerota ormai viaggia a ritmi altissimi», ha concluso Scarpitta.

  • Vea ricambi Bellizzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

assicurazioni assitur