Camerota, dopo la tempesta gli anziani ripuliscono il paese: «Comune assente»

Il temporale che si è abbattuto ieri mattina sul Cilento e in particolare su Marina di Camerota, ha arrecato danni alle strutture balneari e ai campeggi. Ha fatto registrare, inoltre, diversi feriti e quasi 30 soccorsi in mare. Ma non finisce qui. Il lungomare Trieste di Marina di Camerota, dopo l’ondata di maltempo, si presenta agli occhi di turisti e residenti invaso da aghi di pino. Il vento forte e la pioggia hanno fatto cadere le foglie sulla passeggiata. I turisti, nel pomeriggio, sono scesi sul lungomare invece di andare in spiaggia. Tra una bibita fresca e una chiacchiera seduti sui muretti, hanno osservato come gli anziani del posto, con scope e palette prese in prestito, hanno ripulito la passeggiata. «Questo è un paese turistico e gli ospiti devono essere coccolati e trattati bene – affermano gli anziani – non è possibile che il Comune non ripulisce tutto questo macello subito dopo il temporale. Se gli amministratori non si occupano di qualcosa, allora entriamo in gioco noi. Tutti sanno, però – concludono – che abbiamo dei limiti. Questi lavoretti possiamo farli, ma altre cose no».

©Riproduzione riservata