• Home
  • Sport
  • I gruppi di opposizione scrivono al sindaco: “Serve un intervento urgente per lo storico campo sportivo di Marina “

I gruppi di opposizione scrivono al sindaco: “Serve un intervento urgente per lo storico campo sportivo di Marina “

di Luigi Martino

I gruppi di opposizione Forza Camerota-PDL e Insieme Cambierà chiedono al sindaco Bortone un intervento urgente per lo storico campo sportivo "Leon de Caprera" di Marina di Camerota.
Il consigliere comunale Ciro Troccoli a tal proposito ha dichiarato: "In seguito alle segnalazioni pervenuteci da parte di dirigenti, atleti e tanti cittadini appassionati di sport, abbiamo ritenuto opportuno portare la questione del campo di Marina all’attenzione del consiglio comunale. Siamo soddisfatti per il voto unanime espresso dal consiglio, ha dichiarato il capogruppo di Forza Camerota-PDL. Ora attendiamo che dalle parole si passi ai fatti. Abbiamo messo in evidenza,anche attraverso una dettagliata relazione fotografica,problemi quali lo stato precario di sicurezza degli spogliatoi, chiedendo di effettuare una ricognizione sugli impianti elettrici e di riscaldamento dell’acqua. Riteniamo sia necessario attivare tutte le procedure necessarie ad eliminare ogni possibile pericolo all’interno di un impianto frequentato da molti atleti, soprattutto giovani. Già in precedenza le società sportive avevano richiesto un interessamento all’amministrazione, ma nessun intervento è stato realizzato".
La proposta dell’opposizione di provvedere a realizzare interventi di manutenzione è stata approvata all’unanimità nel corso dell’ultima seduta di consiglio comunale tenutasi il 25 febbraio scorso.

Ora le società e tutti gli atleti che si recano all’impianto sportivo, attendono la messa in sicurezza di esso. Infatti durante le ultime settimane, alcuni calciatori sono stati costretti, per farsi una doccia, a rincasare subito dopo gli allenamenti. I Leoni di Marina, squadra militante in terza categoria, è solita allenarsi di sera, ma sempre con scarsa illuminazione.

Il presidente della società, Vincenzo Siani, aveva inviato al comune di Camerota una lettera, per sottolineare i pericoli e le carenze dell’impianto sportivo e per segnalare, tenendo presente che un intervento siffatto comporta una spesa rilevante, che la Regione Campania ha bandito un finanziamento per gli Enti Pubblici per il completamento degli impianti sportivi polivalenti, al quale anche il Comune di Camerota potrebbe accedere. “Vi chiediamo – scriveva Siani – di adottare tutti i provvedimenti di competenza per poter rispondere a tale avviso regionale, per ottenere il finanziamento necessario a realizzare sul campo sportivo di Marina un intervento complessivo necessario a consentirne una fruizione adeguata ed in sicurezza, assicurando così ai nostri giovani un diritto legittimo e soprattutto necessario in una realtà dove non ci sono altre forme incentivanti all’aggregazione ed alla socialità”. Infine la lettera evidenziava tutti i problemi da risolvere: la superficie del fondo è irregolare e di materiale inadatto, l’impianto di illuminazione è assolutamente insufficiente, gli spogliatoi inadeguati al rispetto delle norme igienico-sanitarie e per ultimo  le recinzioni perimetrali sono inadeguate a garantire le necessarie condizioni di sicurezza. Ora, le persone che ogni giorno varcano il cancello di quell’ormai impraticabile campo sportivo di Marina, piccoli o grandi che siano, pretendono che qualcosa si muova. Affinchè tutti possano usufruire di un luogo di svago e di aggregazione che sia idoneo e sicuro.

 

 

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019