• Home
  • Turismo
  • Terminati i lavori di sistemazione della spiaggia Calanca

Terminati i lavori di sistemazione della spiaggia Calanca

di Federico Martino

Tra non poche difficoltà sono stati ultimati i lavori di sistemazione della spiaggia Calanca, realizzati dal raggruppamento degli imprenditori turistici su autorizzazione rilasciata dal Comune di Camerota a seguito dei numerosi pareri espressi dagli Enti competenti.
La spiaggia Calanca, sulla quale si ricorda gravita un notevolissimo flusso turistico proveniente dalle numerose strutture ricettive esistenti ma anche dalle case del centro abitato, è in una situazione di grossa criticità dovuta alla fortissime erosione in atto che negli ultimi anni ha provocato una notevole riduzione della superficie di arenile.
In particolare con le mareggiate dell’ultimo anno la situazione è precipitata, con la spiaggia praticamente cancellata, non praticabile e non adeguata a garantire neanche le minime condizioni di sicurezza per la pubblica incolumità.
Gli imprenditori turistici si sono mossi concretamente dando esempio di come dover agire per risolvere problematiche di interesse comune, provvedendo a far redigere un progetto (a costo zero) da esperti del settore, a richiedere tutte le numerose autorizzazioni necessarie sottoponendosi alla enorme burocrazia che oggi pesa su tutte le iniziative, ad appaltare i lavori in economia, a far fronte alle spese con risorse finanziarie proprie, a realizzare i lavori a ritmi forzati, a far fronte ai numerosi controlli amministrativi e giudiziari che si sono succeduti anche di notte, a dare spiegazioni ai turisti che giustamente lamentavano disagi per l’intorpidimento dell’acqua, a dare spiegazione anche ai  cittadini residenti che forse non si erano resi conto della gravità della situazione.
I lavori realizzati sono solo un primo piccolo lotto (circa 3000mc di sabbia a fronte di una previsione progettuale di circa 22.000mc di sabbia che avrebbe allargato la spiaggia di quasi 20mt) del progetto autorizzato, ma la ristrettezza dei tempi ed il ritardo nel rilascio delle autorizzazioni non ha consentito di andare oltre, suggerendo di continuare l’anno prossimo quando le autorizzazioni saranno ancora valide e si potrà richiedere un finanziamento alla Regione per completare tutto l’intervento.
Si vuole solo ricordare che in tutti i centri turistici la manutenzione delle spiagge viene regolarmente effettuata prima dell’inizio della stagione estiva, come ad esempio a Cannes quando a fine aprile le draghe allargano tutte le spiagge del famoso lungomare La Croisette in soli 7 giorni.
I lavori realizzati alla spiaggia Calanca sono solo un primo piccolo esempio di quello che si dovrebbe fare sul litorale che è in fortissima erosione, perché il turismo interessa la nostra area principalmente per motivi balneari e la eventuale perdita delle spiagge sarebbe un colpo mortale per l’intera economia.
Nelle fotografie che seguono viene mostrata la situazione della spiaggia Calanca prima dei lavori e dopo i lavori, potendosi apprezzare il miglioramento determinato in pochissimi giorni ed immaginando cosa si potrà fare in futuro. 

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019