Campania, apertura posticipata scuole allunga la stagione estiva nel Cilento

Infante viaggi

di Luigi Martino

Boom di richieste nel Cilento dopo la decisione del governatore della Campania Vincenzo De Luca di posticipare al 24 settembre l’apertura delle scuole che era prevista per il 14 settembre. Dieci giorni in più che possono essere una grande opportunità per gli imprenditori turistici del Cilento ma anche un modo per ‘evadere’ ulteriormente per i tanti vacanzieri ai quali non è bastata la ‘solita’ settimana di agosto per dimenticare il lungo periodo di lockdown. Il basso Cilento, quest’anno, causa virus, ha già registrato un notevole aumento delle visite sul territorio. Bene le strutture ricettive, i lidi balneari e le attività di ristorazione. Da oggi sono tre i weekend disponibili per godersi il mare cristallino e le spiagge del Parco prima della campanella. Ma non solo: tanti, quest’anno, sono rimasti ammaliati dai borghi dell’entroterra. Insomma, la scuola apre con largo ritardo, la Campania ha accolto la proposta dell’Anci, ed è un buon motivo per allungare l’estate e vivere per qualche giorno in più lo straordinario fascino della costa e dell’entroterra del Cilento.

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Vea ricambi Bellizzi