Campania, la sfida dei commercianti: «Basta chiusure, riapriamo»

Martedì riapriranno, nonostante le restrizioni e in vetrina, provocatoriamente, sotto la sigla di Confcommercio, esporranno tutti articoli ginnici o di intimo, gli unici a cui è consentito restare aperti. Mercoledì sfileranno in piazza Plebiscito con l’egida di Confesercenti, sotto quelle che definiscono le ” croci” che li flagellano, Inps, Inail, Equitalia, tasse, fitti, utenze. Consegneranno simbolicamente le licenze nelle mani del presidente Sergio Mattarella. Diverse attività salernitane si sono unite alla proteste e apriranno regolarmente nonostante le restrizioni. Tra loro tanti bar, ristoranti e pizzerie.

©Riproduzione riservata