• Home
  • Attualità
  • Capaccio Paestum, nasce l’associazione Hermes: al via importanti progetti di gemellaggi e di scambi culturali

Capaccio Paestum, nasce l’associazione Hermes: al via importanti progetti di gemellaggi e di scambi culturali

di Marianna Vallone

L’associazione Hermes nasce nel mese di novembre 2021, sulla scia del gemellaggio stipulato tra la Città di Capaccio Paestum e la cittadina francese di Rueil-Malmaison. Nata senza scopo di lucro, l’associazione svolge attività di volontariato con il fine di promuovere la cultura nelle sue svariate forme e finalizzata alla promozione e alla conoscenza del prezioso territorio di Capaccio Paestum.

Nello specifico si occupa di favorire legami tra città, istituzioni, enti e scuole sotto forma di gemellaggi allo scopo di sviluppare relazioni umane, culturali ed economiche che portino alla reciproca conoscenza. Oltre a promuovere iniziative di gemellaggio, è impegnata in progetti di promozione culturale e territoriale.

Tra le prime iniziative messe in campo dai soci dell’Associazione, tutti impegnati volontariamente e a titolo gratuito, si annovera il progetto “Cultura in cammino”, che prevede la realizzazione di manifesti che riportano citazioni di autori noti e che saranno distribuiti sul territorio della Città di Capaccio Paestum. Si prefigge l’obiettivo di avvicinare le giovani generazioni, ma non solo, alla lettura di volumi classici e contemporanei custoditi anche presso la Biblioteca Erica e consultabili gratuitamente. Il predetto progetto ha ricevuto il patrocinio della Città di Capaccio Paestum ed è realizzato in collaborazione con l’Ufficio Turismo e Cultura dell’Ente.

L’associazione prende il nome dal dio greco Hermes, figlio di Zeus e della ninfa Maia, tra le divinità più famose dell’antichità. Hermes, protettore dei viaggiatori, dei mercanti e del commercio, era noto anche per essere il messaggero degli dei. Nelle rappresentazioni più diffuse, Hermes appare come un giovane vestito con abiti semplici, sulla testa sfoggia un cappello alato e calza un paio di sandali anch’essi dotati di ali. In mano stringe il caduceo che è il bastone da messaggero, attorno al quale si intrecciano due serpenti. Come il dio Hermes trasportava i messaggi agli dei, così l’obiettivo dell’associazione è quello di avere grandi ali per diffondere, anche oltre i confini nazionali, la conoscenza delle meraviglie della Città di Capaccio Paestum.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019