Capaccio Paestum, parte lo sportello immigrazione

142
Infante viaggi

di Giangaetano Petrillo

A Capaccio-Paestum, come riporta stamani il quotidiano La Città, parte lo sportello immigrazione. Nei comuni tra Capaccio-Paestum ed Eboli, negli ultimi due decenni, è nata una nuova cittadina, composta da 23 mila abitanti. L’incidenza, sul totale della pololazione, oscilla intorno al 10%. «È evidente – commenta il sindaco di Capaccio-Paestum, Franco Alfieri – che un fenomeno di tale portata va governato con un approccio capace di tenere insieme accoglienza e senso del rigore. E questo – prosegue sempre il primo cittadino – per evitare che si generino forme di disagio da un lato e forme di tolleranza, sempre condannabili, dall’altro». Lo sportello immigrazione, che si occuperà di assistere gli utenti non solo nelle procedure di rilascio e rinnovo dei permessi di soggiorno ma anche in quelle di concessione della cittadinanza, avrà sede all’interno dell’edificio comunale di Piazza Santini. Corsi e ricorsi storici, ci verrebbe da dire, poiché «intorno al 600 a.C. qui hanno attraccato delle navi greche, non sappiamo se con l’assenso o contro la volontà delle popolazioni indigene che vivevano nell’area della futura città di Paestum – commenta il direttore dell’area archeologica di Paestum e Velia Gabriel Zuchtriegel – e ci hanno lasciato un patrimonio unico».

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido La Torre Palinuro