Caselle in Pittari, applausi per la quinta edizione di ‘Fiori alle porte’ | FOTO

di Luigi Martino

Dal 11 al 14 agosto a Caselle in Pittari si è tenuta la Va edizione del Performing Arts Festival “Fiori alle Porte”, un progetto contemporaneo che si affianca alle nuove tendenze e che ricuce rapporti con il passato coinvolgendo bambini, adolescenti, famiglie, anziani e artisti che fiduciosi in un nuovo mondo debbono necessariamente sentirsi parte di esso e al servizio della Comunità.

“La trasposizione sulle vecchie porte del centro storico della tradizione “ri fiuri”” – dice il Direttore Artistico del festival, Ramona Pisano – “è il risultato finale di un lavoro di ricerca tra i documenti e le testimonianze dei diretti interpreti di quegli anni. Le porte restituiscono in forma scritta, narrata e visuale ciò che fino ad oggi si è tramandato solo oralmente, e ormai soltanto in ambito familiare e privato”. 

Le opere, nel centro storico di Caselle in località Casalino,  tramandano la Poesia degli stornelli di un tempo alle nuove generazioni, consegnandole di fatto alla memoria futura e rendendole in qualche modo immortali. 

Laboratori d’arte a 360 gradi, dalla pittura al teatro, dalla narrazione alla trasmissione di saperi antropologici, drammaturgici e storici de “i fiuri”, dal riciclo creativo all’arredo urbano, tutto questo è stato Fiori alle porte 2021. Grazie alla collaborazione con l’associazione culturale Sab kuch Milega l’atto creativo è stato stimolato da processi di attivazione teatrale e  mindfulness condotti dal maestro napoletano Gianluca Guarino, incentrati sul teatro di ricerca e sulle sperimentazioni teatrali Sab kuch milega. Un percorso di autoconsapevolezza e di introspezione per meglio far comprendere le fasi del qui ed ora, l’importanza del recupero delle tradizioni dei fiuri e del processo di catarsi e di relativa astrazione artistica.

IL Performing Arts Festival è patrocinato dal Comune di Caselle in Pittari con coopartecipazione alle spese dell’associazione Sab kuch milega e si pone come attività di supporto alla pratica dei campi estivi promossi dalla Regione Campania e veicolati dall’amministrazione comunale.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019