Caselle in Pittari, Nuzzo: «Spento il focolaio Covid»

343
Infante viaggi

Nel giorno delle polemiche per l’ordinanza della Regione Campania che impone l’uso della mascherina anche all’aperto, da Caselle in Pittari giunge la notizia che il focolaio Covid – che si era acceso a fine agosto – può ritenersi completamente spento, e «con assoluta certezza». A dirlo è il sindaco Giampiero Nuzzo sui social.

«Dei 23 contagiati iniziali, 19 sono completamente guariti ed a loro è stata revocata l’ordinanza di quarantena. – spiega il primo cittadino – Per due (già da tempo clinicamente guariti) aspettiamo i due tamponi di controllo per revocare l’ordinanza di quarantena. Le due pazienti ricoverate stanno bene. Da Caselle in Pittari, che ha brillantemente superato una delicata fase emergenziale e vinto questa battaglia, lanciamo un importante messaggio: il Covid, nemico insidioso ed invisibile, può essere sconfitto se non lo si sottovaluta e, soprattutto, se tutti adottiamo le necessarie misure di prevenzione individuali».

Poi i ringraziamenti alla D’Alvano, responsabile del Dipartimento di Prevenzione, e a Calabrese, direttore dell’ospedale di Sapri «con cui abbiamo lavorato in perfetta sinergia» e «i colleghi dell’Usca per il lavoro svolto».

©Riproduzione riservata

  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro