Castellabate, iscritti del circolo nautico Punta Tresino ora sono “sentinelle del mare”

di Antonio Vuolo

Gli iscritti del Circolo Nautico Punta Tresino di Castellabate diventano “sentinelle del mare”. Uniranno l’amore per il mare e la capacità di andare in kayak per contribuire alla tutela e alla salvaguardia dell’area marina protetta di Santa Maria di Castellabate. Il Circolo cilentano partecipa, infatti, a un progetto nazionale, che vede in campo anche altri gruppi sportivi nelle rispettive realtà territoriali, con l’obiettivo di offrire un aiuto concreto alla Guardia Costiera lungo le coste italiane.

Le “sentinelle del mare”, infatti, possono segnalare sversamenti o altre attività illecite in mare, raccogliere la plastica o altri rifiuti gettati in mare o sulla riva, e segnalare eventuali situazioni di pericolo in mare. Il Circolo Nautico Punta Tresino, da sempre in prima linea nell’organizzazione di iniziative ludico-sportive e di sensibilizzazione ambientale, ha subito sposato il progetto. «Uniamo l’amore per il mare alla sua tutela – spiegano gli associati – In questo modo, diamo un contributo a mantenere pulita, per quanto più possibile, la nostra splendida riserva marina».

©Riproduzione riservata