Castellabate, ruspe per ripristino arenile: scatta divieto balneazione

di Antonio Vuolo

“È una vergogna. Non si fa così turismo”. È il grido di rabbia che da stamattina si solleva lungo la spiaggia di Marina Piccola, nel cuore di Santa Maria di Castellabate. Ruspe in azione dalle prime luci dell’alba e divieto di balneazione fino al 2 luglio per consentire le operazioni di ripristino dell’arenile. “Sono in vacanza con tre bambine ed è una cosa inaudita scoprire solamente al mattino in spiaggia che non si può fare il bagno e per di più con le ruspe tra i piedi” denuncia Ida Tufo. È una delle tante mamme letteralmente su di giri. E non solo. Disagi sulla spiaggia libera così come per i privati che hanno concessioni in quel tratto. I clienti, infatti, non poco scocciati, hanno dovuto rinunciare al mare oppure spostarsi altrove. L’attività in corso rientra nell’ambito dei lavori di scavo all’interno della darsena delle Gatte per consentire il ripristino della navigabilità e del relativo scivolo di alaggio, e, contestualmente, di ripristino della spiaggia di Marina Piccola, che quest’anno si presenta molto più ridotta rispetto agli anni precedenti nonostante i lavori contro l’erosione costiera.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Antonio Vuolo

Giornalista e comunicatore per passione e per professione da ormai oltre 10 anni, se non ho perso il conto. Il segreto? Avere dentro di sé sempre la stessa curiosità di un bambino. Mi appassionano i temi legati soprattutto alle questioni di attualità, allo sport, al territorio. Quando non sto con una penna in mano o una telecamera davanti, potete “trovarmi” in giro in qualche angolo del Cilento o del mondo, oppure più semplicemente in un bar a sorseggiare un calice di vino con gli amici.
Tutti gli articoli di Antonio Vuolo

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019