• Home
  • Comuni
  • Castellabate
  • Castellabate, sindaco e assessori in Comune la notte di Capodanno. Rizzo replica: «Per noi non ci sono orari»

Castellabate, sindaco e assessori in Comune la notte di Capodanno. Rizzo replica: «Per noi non ci sono orari»

di Antonio Vuolo

La risposta del sindaco di Castellabate, Marco Rizzo, all’interrogazione comunale della consigliera di minoranza Catina Tortora non si è fatta attendere. La consigliera aveva chiesto spiegazioni sul perché l’intera maggioranza si trovasse nella Casa Comunale alle ore 1:50 dell’1 gennaio 2022.

«Oggi è giunta a noi un’interrogazione alquanto strana da parte di una Consigliera di minoranza. A lei abbiamo dato già risposta ufficiale (in allegato). Quello che ci urge fare è dare una risposta ai tanti cittadini che si sono trovati a leggere questo post. Siamo tanto compiaciuti di questa interrogazione perché ci permette di chiarire ancor di più quello che è il nostro modus operandi e le idee che da sempre ci hanno guidato. Siamo stati sempre aperti e disponibili, collaborativi nella risoluzione delle eventuali problematiche che ci avete proposto. Tutti, indifferentemente. Abbiamo sempre dato priorità ai fatti, poco alle parole. Ed è questo che ci spinge con ardore e caparbietà a prolungarci nella Casa Comunale, anche nei giorni festivi, oltre l’orario lavorativo (anche se per noi orari non ci sono)», ha replicato in un post su Facebook il primo cittadino.

«Ma a questi piccoli dettagli abbiamo dato sempre poco peso se questo nostro continuo operare sarebbe servito a risolvere problematiche serie che riguardano la cittadinanza. – ha aggiunto Rizzo – Piccoli dettagli per noi che continuiamo a dare priorità alla cosa pubblica più che al nostro privato, che perseveriamo nel nostro cammino con la massima trasparenza e nel pieno rispetto delle regole. Per noi che tutti i giorni cerchiamo di destreggiarci tra tante difficoltà e impegni che cerchiamo di affrontare sempre con il massimo ottimismo. Non abbiamo mai ritenuto necessario puntualizzare questi dettagli, sempre perché preferiamo fare i fatti. Le parole, invece, le lasciamo agli altri. E tante ne sono state spese oggi. Noi intanto continuiamo ad operare ed agire responsabilmente e consapevolmente tutti i giorni. Siamo sempre più convinti che bisogna dare il buon esempio prima di pretenderlo dagli altri. Rassicuriamo tutti, e lei in particolare, che siamo ben Consapevoli del ruolo che stiamo ricoprendo e siamo fieri di essere investiti da così tanta responsabilità. La stessa che ci sprona ad agire al meglio tutti i giorni, nel rispetto di tutta la cittadinanza che rappresentiamo. Ringraziando ancora per la possibilità che ci è stata da lei offerta, Riteniamo che nella situazione in cui ci troviamo attualmente davvero bisognerebbe dare rilievo a questioni ben più importanti. Priorità alle problematiche da risolvere e valore ai fatti. Il resto sono parole».

Il sindaco nella risposta all’interrogazione spiega anche il motivo che li ha spinti ad essere nella casa comunale in quel preciso orario. «Si stava monitorando, così come impartito al Comando dei Vigili nel pomeriggio prima di Capodanno, l’andamento dei controlli sul rispetto delle norme anti – Covid nel territorio comunale, data la particolare situazione e l’apertura di più locali ospitanti molte persone che stavano festeggiando l’arrivo del nuovo anno».

©Riproduzione riservata




A Cura di

Antonio Vuolo

Giornalista e comunicatore per passione e per professione da ormai oltre 10 anni, se non ho perso il conto. Il segreto? Avere dentro di sé sempre la stessa curiosità di un bambino. Mi appassionano i temi legati soprattutto alle questioni di attualità, allo sport, al territorio. Quando non sto con una penna in mano o una telecamera davanti, potete “trovarmi” in giro in qualche angolo del Cilento o del mondo, oppure più semplicemente in un bar a sorseggiare un calice di vino con gli amici.
Tutti gli articoli di Antonio Vuolo

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019