Salvare l’Ospedale di Agropoli

di Federico Martino

Il Circolo Pd di Castellabate è con apprensione che accoglie la notizia dell’ennesimo tentativo di  dismettere l’Ospedale Civile di Agropoli in seguito a quanto previsto  dal Piano Zuccatelli. Un territorio così vasto e popoloso non può assolutamente accettare il depotenziamento di una struttura nuova e all’avanguardia in virtù del contenimento di sprechi che sono da imputare ad altri settori della sanità campana. Ci uniamo al coro di protesta di cittadini e amministratori locali, ed è per questo che invitiamo la Giunta Regionale a rivedere il Piano Ospedaliero e a tenere conto dell’effettivo bacino di utenza, anche in virtù del sopraggiungere della stagione estiva che come ogni anno vede il nostro territorio meta di migliaia di turisti. Ridurre l’Ospedale di Agropoli  a polo specialistico, significa andare contro il diritto alla salute del cittadino e compromettere la rete dell’emergenza in virtù anche delle caratteristiche territoriali che rendono spesso difficili i collegamenti. Come emerso dal Consiglio comunale straordinario di Agropoli, sia la legge regionale 16/2008 che il Piano Zuccatelli  non prendono in considerazione importanti parametri del territorio di utenza e dei relativi dati sensibili.
Invitando ad una maggiore sensibilità , il circolo del Pd di  Castellabate sarà d’ora in avanti in prima linea, accanto ai cittadini e agli amministratori locali, per ogni forma civile di protesta.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019