Castiello porta in Parlamento apertura dell’ospedale di Agropoli

Infante viaggi

di Antonio Vuolo

Interrogazione urgente ai ministeri della Salute e per gli Affari Regionali e le Autonomia da parte del senatore del Movimento 5 Stelle, Franco Castiello, per chiedere «se sono a conoscenza delle gravi deficienze nelle quali versano le strutture ospedaliere del Cilento e del Vallo di Diano e quali misure intendono assumere, in termini di estrema urgenza, considerata l’impellente necessità di fronteggiare la prevedibile espansione dell’epidemia ed in particolare quali iniziative intendono adottare per il tempestivo allestimento nell’ospedale di Agropoli delle strutture di terapia intensiva tecnicamente attrezzate e pienamente operative».

Tutto ciò segue gli appelli, senza distinzione di appartenenza, da parte della politica locale che già nei giorni scorsi ha chiesto la riapertura dell’ospedale di Agropoli. Dello stesso avviso anche il Comitato di Azione Civica. Per Agropoli che commenta, con il portavoce Consolato Natalino Caccamo, in questo modo: «E’ partita oggi l’interrogazione a risposta orale con carattere di urgenza relativa alla richiesta di attivare nell’ospedale di Agropoli un reparto di terapia intensiva con ventilatori polmonari, tenuto conto che l’Ospedale è sottoutilizzato ed ha ampi spazi vuoti. Ringrazio il sen. Castiello, per la sua tempestiva disponibilità».

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata

assicurazioni assitur