Centola-Camerota, controlli separati: salta condivisione tra i due gruppi

Infante viaggi

di Ma. Va.

Ieri pomeriggio un comunicato stampa annunciava di una riunione avvenuta tra le task force dei Comuni di Centola e Camerota per concordare un’azione condivisa di presidio del territorio e un rafforzamento ulteriore dei controlli per il contenimento dell’emergenza sanitaria Covid-19 in vista dei giorni di festa pasquale. Una condivisione, però, saltata fin da subito, già nella prima mattinata di sabato. Sui motivi argomentazioni contrastanti.

A sollevare il caso è stato il capogruppo di minoranza di Centola, Marco Sansiviero. «Proprio questa mattina avevo inviato un whatsapp al Sindaco Stanziola nel quale gli manifestavo il mio apprezzamento per la decisione di collaborare con il Comune di Camerota. Direi una scelta obbligata per gestire al meglio i controlli sul territorio. Già il 10 marzo avevo suggerito al Sindaco di Centola che era opportuno gestire quest’emergenza a livello comprensoriale, coordinando le attività con i comuni di Camerota e Pisciotta. Non ho avuto neanche il tempo di rallegrarmi, e scopro che è saltato tutto», spiega e aggiunge: «Mi è stato detto che ci sono state incomprensioni. Voglio sapere incomprensioni tra chi? E di che natura?
Il territorio, in questo momento drammatico, ha innanzitutto bisogno di essere protetto. Siamo alla vigilia di un periodo molto difficile in cui è prevedibile un aumento della mobilità in spregio alle ordinanze. Non ci possono e non ci devono essere incomprensioni adesso, non ce lo possiamo permettere. Questo è il momento di assumersi le proprie responsabilità. Auspico, a tutela della salute dei cittadini, che vengano superate le incomprensioni e si attivi immediatamente il coordinamento comprensoriale a cui, secondo me, deve prendere parte anche il Comune di Pisciotta».

  • assicurazioni assitur

«C’era una condivisione nel rafforzare in questi periodi pasquali le postazioni. – ha spiegato il sindaco di Centola, Carmelo Stanziola – Ma stamattina alle 6 i due gruppi si sono incontrati e resi conti che vi erano modalità diverse di approccio nei confronti dei passeggeri. Per cui si è ritenuto opportuno, pur mantenendo rafforzati ancora di più, anche di notte, le postazioni, dividendosi nei rispettivi territori. I controlli si faranno lo stesso, è un approccio diverso nei confronti di coloro i quali arrivano. Per evitare che vi fossero due interpretazioni delle norme giustamente si è condiviso di rimanere nei rispettivi territori pur rafforzando i varchi».

«L’opposizione faccia un’interrogazione al sindaco di Centola, per sapere quali sono i motivi, noi non li sappiamo. – commenta il sindaco di Camerota, Mario Scarpitta – Ieri c’era stato un incontro ma Camerota continua a presidiare il suo territorio con forza e determinazione, consci delle difficoltà. Ma e qualcuno pensa che siamo fuori dal tunnel, credo che il Covid adesso stia entrando nei nostri comuni». E conclude: Questo non è il momento della polemica, ci sarà modo poi di chiarire».

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur