Il giro d’Italia fa tappa ad Ascea

| di
Il giro d’Italia fa tappa ad Ascea

Il percorso del Giro d’ Italia, dopo la partenza da Torino con una cronosquadre dalla Reggia di Venaria, attraverserà il Tirreno senza scendere di bicicletta, e finalmente il Sud Italia sarà protagonista con quattro tappe.

La prima giovedì 12 maggio con arrivo ad Ascea nel Cilento e ci dovrebbe essere qualche strappetto nel finale che sarà interessante, la seconda venerdì 13 maggio probabilmente con arrivo a Paola 26 anni dopo la vittoria di Acacio da Silva nel 1985, sarà una tappa per velocisti con un omaggio a uno dei santi più popolari del Sud Italia che è San Francesco da Paola che è anche il patrono della Regione Calabria, e dal piazzale del santuario a lui dedicato a Paola dovrebbe partire la tappa di sabato 14 maggio che avrà una conclusione simbolica a Locri nella Locride con nel finale il Passo del Mercante a quota 952 metri che è una salita storica del Giro della Provincia di Reggio Calabria.
 
Domenica 15 maggio la tappa che dovrebbe partire da Messina e che arriverà sull’Etna, con a inizio tappa un omaggio ai territori colpiti dell’ alluvione di Giampilieri e dintorni che il 1 ottobre 2009 causò 31 morti, a metà tappa dovrebbe esserci la salita di Portella Mandrazzi e l’ arrivo in salita a Rifugio Sapienza (1900 metri). Il giorno dopo la carovana lascerà la Sicilia per trasferirsi in Abruzzo per riprendere dopo la giornata di riposo dedicata al trasferimento.
 
L’ arrivo al Monte Scuro sulla Sila che era previsto pochi giorni fa ci sarebbe dovuto essere con la partenza da Marsala, ma visto che i corridori andranno fino a Sud senza trasferimenti e l’ Etna sarà il primo arrivo in salita, l’appuntamento per il Monte Scuro è solo rinviato nel 2012 o nel 2013.


©Riproduzione riservata