Cilento, a rischio Metrò del Mare per l’estate 2021

di Antonio Vuolo

Metrò del Mare a rischio nel Cilento per l’estate 2021. Ad oggi, infatti, non è garantito alcun collegamento via mare da e per il Cilento. Tutto ciò mentre riprendono i collegamenti della compagnia marittima Alicost da Salerno, piazza della Concordia, e Amalfi verso l’isola di Capri. Due giornate, oggi e domani, di corse eccezionali per salutare la primavera e avviarsi verso l’estate con collegamenti quotidiani tra Salerno, Costiera Amalfitana e Capri.

Il Cilento, invece, per ora è escluso dalla mobilità via mare. La Regione Campania, infatti, non ha rinnovato il finanziamento del servizio, come accaduto con circa quattro milioni di euro dal 2017 al 2020. E, all’orizzonte, non ci sono novità, con l’estate che si avvicina. Infatti, ad oggi, non è stato pubblicato alcun bando per l’affidamento del servizio. Dal suo canto, la compagnia marittima Alicost, che negli anni passati ha effettuato il Metrò del Mare, sta valutando la possibilità di avviare i collegamenti anche in assenza di risorse regionali.

Ma non è semplice. Bisogna verificare le disponibilità dei comuni e rivedere le linee, escludendo di fatto i porti più lontani da Salerno e da Capri, che comporterebbero dei costi troppo elevati. Inoltre, c’è tutto l’iter autorizzativo necessario per gli accosti, non di poco conto per entrare in scali portuali come Capri o Amalfi. Tra i dubbi e le incertezze anche l’emergenza sanitaria che si traduce in una presenza minore di turisti, soprattutto stranieri, che usufruivano del servizio di collegamento tra le due coste. Almeno nelle previsioni e nell’attuale sistema di gestione della pandemia, che non lascia tanto spazio alla programmazione in vista dell’estate. A seguire da vicino la questione, con non poca preoccupazione, anche gli operatori del comparto turistico, che sperano anche quest’anno nell’attivazione di un servizio, che ha fatto registrare negli ultimi anni numeri importanti, collegamento i porti di Sapri, Camerota, Pisciotta, Casal Velino, San Marco di Castellabate, Palinuro, Acciaroli ed Agropoli con Salerno, la Costiera Amalfitana e Capri.

©Riproduzione riservata