Cilento: bagno per uomo, gay e donna. Scoppia la protesta

791
Infante viaggi

«Ma quale azione omofoba. Non volevamo offendere nessuno. La nostra struttura balneare è frequentata da tanti gay, sono tutti nostri amici». Al quotidiano Il Mattino di Salerno si dice sorpreso e anche amareggiato il proprietario del lido Uskilla di Ascea Marina, finito al centro di una polemica sollevata dall’associazione Arcigay di Salerno. A scatenare l’indignazione dell’associazione «una foto inviata da un nostro simpatizzante – dice il presidente Francesco Napoli – che presso il lido in questione sono comparse le indicazioni per i servizi igienici contraddistinte dalla dicitura ‘Uomini – Gay – Donne’. Ci chiediamo quale sia la funzione di una tale indicazione e le ragioni che hanno indotto la proprietà ad un uso arbitrario delle categorie di genere e di orientamento sessuale».

La novità inserita dall’operatore turistico è sembrata di cattivo gusto ai diretti interessati almeno secondo la posizione dell’associazione, che ha chiesto la rimozione del cartello con l’indicazione gay. «Non capisco – ribadisce il titolare del lido – sono sbalordito. Abbiamo un solo bagno, abbiamo messo il cartello senza alcuna intenzione di sollevare malcontento e polemiche. Lungi da noi da voler offendere qualcuno. Ognuno della propria vita sessuale fa quello che vuole. Rispettiamo tutti. Per cui ripeto mi sembra esagerata la reazione dell’associazione».

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl