Cilento, evasione dei tributi: sospese 15 strutture ricettive

di Luigi Martino

Elusione ed evasione delle imposte comunali: si fa dura per le cosiddette ‘Grandi Utenze’ alberghiere a Capaccio Paestum che non hanno regolarizzato la propria situazione tributaria con l’ente civico retto dal sindaco, Franco Alfieri. E’ quanto riporta Stile Tv.

Con apposita determina il funzionario apicale dell’Area Tributi ed Entrate Patrimoniali, Antonio Rinaldi, ha approvato un elenco di 15 strutture ricettive (hotel, alberghi, residence, etc.), risultate prive del requisito di regolarità tributaria alla data del 15 ottobre 2021 in quanto morose in ordine al pagamento dei tributi locali, trasmettendone copia allo Sportello Unico Attività Produttive (S.U.A.P.) dell’ente per l’adozione delle misure di contrasto all’evasione tributaria di cui all’art. 3 del vigente Regolamento comunale, ovvero la sospensione dell’autorizzazione amministrativa/licenza e successiva revoca.

L’ammontare debitorio dovuto – si legge su Stile Tv – ammonta a quasi 2 milioni di euro: il SUAP, entro 15 giorni, dovrà emettere il provvedimento di sospensione dell’attività per 90 giorni; se non regolarizzano, entro i successivi 30 giorni il SUAP procederà con la revoca delle licenze.

Il procedimento di verifica tributaria aveva interessato, in tutto, 18 attività alberghiere (cd. Grandi Utenze) e 43 società proprietarie o di gestione di strutture ricettive operanti sul territorio comunale, conclusosi con l’emissione di accertamenti esecutivi per 3.388.858,83 euro, comprensivi di sanzioni ed interessi legali.

Il Comune di Capaccio Paestum, con delibera di Consiglio comunale n. 66 del 28/11/2019, ha adottato il Regolamento disciplinante misure preventive per sostenere il contrasto all’evasione dei tributi locali, avvalendosi tra l’altro della facoltà di non rilasciare rinnovare o addirittura revocare licenze, autorizzazioni, concessioni, SCIA e rinnovi concernenti le attività non in regola e morose, subordinandone il rilascio alla regolarizzazione di quanto dovuto all’ente civico.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019