Cilento, marocchino senza documenti: espulso dall’Italia

356
Infante viaggi

Vagava a piedi nel comune di Aquara senza documenti: è stato fermato dai carabinieri. Nei suoi confronti è scattato un decreto di espulsione dall’Italia. L’operazione è stata effettuata dai carabinieri della locale stazione agli ordini del maresciallo Giacomo Malandrino. I militari, dopo gli accertamenti, hanno scoperto che il 23enne, di origini marocchine, era stato dimesso dall’ospedale di Roccadaspide dove era stato ricoverato per alcuni problemi di salute. Da qui aveva raggiunto Aquara a piedi con lui non aveva nessun documento. Il giovane era stato già colpito da un decreto di espulsione dall’Italia emesso dalla Questura di Grosseto. Un intervento similare è stato effettuato anche dai carabinieri di Roccadaspide.

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl