Cilento, neonato morto: indagata la madre

1848
Infante viaggi

E’ indagata per omicidio la donna moldava di 30 anni che, nella notte scorsa, ha partorito in casa un bimbo e ne ha occultato il cadavere in una valigia vicino a un armadio in un’abitazione di Angellara a Vallo della Lucania, nel Cilento. E’ questo il primo ‘esito dell’esame autoptico svolto, ieri pomeriggio, all’ospedale vallese ‘San Luca’ dal medico legale Adamo Maiese e da una ginecologa.

L’autopsia rivelerebbe che la morte e’ stata causata dallo schiacciamento del cranio con conseguente lesione delle ossa craniche. La donna, che lavora come badante in una famiglia del comune a sud di Salerno, e’ ricoverata, non in pericolo di vita, nello stesso nosocomio dove e’ giunta nella notte con una forte emorragia, presumibilmente dopo aver dato alla luce il piccolo.

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

Le risultanze dell’esame autoptico ora sono nelle mani del procuratore capo di Vallo della Lucania, Antonio Ricci, e del pm Paolo Itri che stanno valutando i provvedimenti da assumere.

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl