Cilento, reperti storici utilizzati come sedie e tavoli: 2 nei guai

di Luigi Martino

I carabinieri di Capaccio Scalo, nel corso di specifici controlli effettuati presso appezzamenti di terreno di proprietà privata, siti in quella via Poseidonia, hanno rinvenuto alcuni reperti archeologici in travertino, successivamente sottoposti a sequestro, consistenti in: due capitelli in stile dorico con tracce di intonaco risalenti al 480 a.c.; quattro frammenti di colonna liscia; quattordici frammenti lapidei di medie e grandi dimensioni. In seguito agli accertamenti svolti, sono stati denunciati due soggetti per la violazione dell’art.91, Codice dei beni culturali e del paesaggio. L’operazione è stata resa nota alla Sovrintendenza dei beni culturali che eseguirà ulteriori approfondimenti a riguardo; l’identificazione e la datazione dei reperti è stata possibile grazie all’ausilio fornito da alcuni archeologi del Parco Archeologico di Paestum e Velia.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019