Cilento, uccise prostituta: ora l’assassino ha un nome

di Redazione

Scoperto l’assassino di Lin Suqing, la prostituta 49enne di origini cinesi trovata morta, il 3 gennaio del 2018, in un appartamento in via Caravaggio ad Agropoli. Il pm Vincenzo Palumbo della Procura di Vallo della Lucania, infatti, ha emesso un avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti del 58enne Liu Zhijun, anche lui cinese ed ex compagno della vittima, accusato di omicidio con le aggravanti della premeditazione e della crudeltà. A lui, in realtà, i carabinieri della Compagnia di Agropoli risalirono dopo circa un anno, ma la pandemia da Covid-19 ne ha complicato la cattura: a suo carico prove schiaccianti tra immagini di videosorveglianza, intercettazioni, rilievi della Scientifica e relazione del medico legale, dalla quale si evince che la 49enne sarebbe deceduta tra il 30 e 31 dicembre 2018.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019