Cilento, Bassolino bacchetta Trenitalia: «Situazione vergognosa». L’azienda: «C’era una carrozza in meno»

«Il treno R2426 era formato oggi da 5 vetture, una in meno delle 6 normalmente programmate: questo perché l’eccezionale ondata di caldo che si sta registrando in questi giorni ha determinato la necessità di inviare in officina diverse carrozze per la manutenzione straordinaria. Purtroppo, due delle cinque carrozze hanno avuto un problema all’impianto di climatizzazione per cui si è fatto ricorso allo sblocco dei finestrini per arieggiare gli ambienti». Attraverso una nota, Trenitalia, fornisce alcuni chiarimenti in merito alla questione sollevata oggi da Antonio Bassolino il quale, su facebook, ha espresso un commento sui treni che collegano Agropoli a Napoli. «Inoltre, – continua la nota di Trenitalia – l’imprevisto incremento di viaggiatori rispetto agli abituali ha contribuito ad aumentare la sensazione di disagio a bordo. A testimonianza dell’attenzione rivolta alla clientela, con la quale ci scusiamo per l’episodio di oggi, Trenitalia Campania evidenzia che nei fine settimana, quando si registra un significativo aumento di passeggeri, al treno 2426 sono aggiunte fino ad ulteriori tre carrozze per offrire più posti e comfort». «Inoltre ricordiamo che il necessario ammodernamento e potenziamento della flotta regionale e metropolitana della Campania è legato al rientro del credito che Trenitalia vanta tuttora nei confronti della Regione (circa 150 milioni di euro) che, sebbene più volte annunciato, non è stato ancora onorato», conclude la nota.

©Riproduzione riservata

Leggi anche: Treni come carri bestiame, dal Cilento a Napoli viaggio della speranza. Bassolino: «Vergogna»