Cilento, operai in «nero» per realizzare opere pubbliche: 7 nei guai

I carabinieri della compagnia di Sapri hanno eseguito, nel corso  della settimana, diversi controlli in alcuni cantieri adibiti alla realizzazione di «opere pubbliche». L’obbiettivo delle forze dell’ordine è riuscire a garantire il rispetto delle norme di sicurezza e di contrastare il fenomeno del lavoro nero. I militari della stazione di Sapri e di Vibonati, guidati dal maresciallo Marino e dal maresciallo Franco, coadiuvati dal nucleo ispettorato del lavoro di Salerno, hanno concentrato la propria attenzione sul cantiere adibito alla ristrutturazione del cine teatro Ferrari a Sapri e quello per la ristrutturazione del convento di San Francesco a Santa Marina. Numerose le violazioni riscontrate dai carabinieri, infatti sono stati scoperte 3 posizioni lavorative «a nero» , mentre i titolari delle varie ditte, vincitrici dell’appalto, oppure subappaltate come nel caso del cantiere di Santa Marina, sono stati denunciati alla procura della Repubblica del tribunale di Lagonegro poiché non venivano rispettate alcune prescrizioni legate alla sicurezza sui luoghi di lavori; in totale i denunciati sono stati 7. Invece alla luce delle numerose mancanze in materia amministrativa sono state effettuate diverse sanzioni per una somma complessiva di 34.000 euro.   

©Riproduzione riservata