Città della pizza, i migliori pizzaioli a Roma: c’è anche Pasquale De Luca

0
464

Da oggi, venerdì 12, a domenica 14 aprile, va in scena a Roma La Città della Pizza 2019 – format ideato da Vinòforum e realizzato con la collaborazione di Ferrarelle – il più importante evento dedicato al prodotto simbolo del Bel Paese. Quest’anno prenderà parte all’evento anche Pasquale De Luca, unico cilentano. Dopo l’enorme successo delle prime due edizioni, ad ospitare la manifestazione sarà una location tutta nuova, la più grande della Capitale, con oltre 6.000 metri quadri in un unico ambiente: stiamo parlando di “Ragusa Off” di via Tuscolana 179, finita di ristrutturare da pochissimo.

Ed è qui che si alterneranno i migliori pizzaioli d’Italia, rappresentanti delle diverse scuole dal Nord al Sud dello Stivale e selezionati dal team di autori composto da Emiliano De Venuti, ideatore de La Città della Pizza e Ceo di Vinòforum, dai giornalisti Luciano Pignataro, Luciana Squadrilli, Tania Mauri e dal maestro pizzaiolo Stefano Callegari. I criteri per la selezione sono stati, come ogni anno, quelli enunciati nel “manifesto” dell’evento (www.lacittadellapizza.it/il-manifesto), ovvero passione, qualità, ricerca, cura e attenzione per tutte le fasi della produzione. In prima fila ci saranno le cosiddette “case”, le 12 pizzerie suddivise nelle categorie “Napoletana”, “All’italiana”, “A degustazione”, “Romana”, “Al taglio”, “Fritta” e “Senza Glutine”. Le case proporranno un menù composto da tre diversi tipi di pizza: margherita o marinara, un cavallo di battaglia e una special edition creata appositamente per l’evento, per un totale quindi di oltre 100 pizze differenti fatte da ben 34 maestri pizzaioli. Alle case della pizza si aggiungerà una postazione speciale dedicata ai “Fritti all’italiana”, che vedrà un interprete diverso per ogni giornata. Per ogni pizza ci sarà un abbinamento da sperimentare, a partire da quelli con la Birra Artigianale firmata Baladin e i vini biologici marchigiani dell’Azienda Vitivinicola Ciù Ciù. Ma non finisce certo qui.

Pasquale De Luca, dunque, prenderà parte all’evento. Lui, discendente da una famiglia di pizzaioli, è di Licusati, frazione di Camerota. Pasquale a 12 anni già aveva le mani impiastricciate di farina. A 14 lascia il papà per lavorare con lo zio Gerardo, in una pizzeria a Licusati. Dopo l’esperienze nel suo paese d’origine, cambia diversi locali, lasciando sempre la sua impronta di genuinità e semplicità. Nel 2013 sbarca a Palinuro, alla pizzeria ‘Da Isidoro’, dove tuttora lavora come responsabile della pizzeria. «Voglio ringraziare in modo particolare i miei datori di lavoro, Gianni e Pina – dichiara Pasquale De Luca – loro mi hanno accolto come un figlio e mi hanno permesso una crescita professionale mettendomi a disposizione le migliori materie prime per lavorare».

©Riproduzione riservata

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here