Commissario Ricciardi, buona la prima: «Mangiatevi la ciambotta cilentana»

di Luigi Martino

‘Il senso del dolore’. Primo libro della serie firmata da Maurizio De Giovanni e prima puntata della fiction andata in onda in prima visione ieri sera, lunedì, su Rai Uno. Da qui parte la storia del Commissario Luigi Alfredo Ricciardi, nato idealmente tra le colline del Cilento e precisamente a Fortino, contrada di Casaletto Spartano. Il riferimento alla terra cilentana, è proprio tra i primi a comparire in tv. La vecchia tata Rosa, che vive con il Commissario, serve a Ricciardi un tipico piatto della cucina del Cilento, la ciambotta.

La trama della prima puntata

Mentre un inverno rigido tiene la città stretta in una morsa di gelo, il brutale assassinio del grande tenore Arnaldo Vezzi scuote l’opinione pubblica. Artista di fama mondiale, grande amico del Duce, il tenore viene trovato morto nel suo camerino al Teatro san Carlo, poco prima della rappresentazione del suo spettacolo “I pagliacci”. Il commissario Luigi Alfredo Ricciardi è chiamato a risolvere il caso, particolarmente difficile per quello che è scatenato in città, data la ferocia con cui è stato perpetrato l’omicidio. In quest’occasione il Commissario conoscerà la vedova del tenore, Livia Lucani. Sarà l’inizio di una lunga storia tormentata.

Per rivedere la puntata clicca qui

©Riproduzione riservata