Coronavirus, a Padula 350 tamponi alle persone più a rischio

Infante viaggi

di Pas. Sor.

L’amministrazione comunale di Padula ha messo in atto uno screening di massa per monitorare l’attuale situazione epidemiologica attraverso l’esame delle persone maggiormente esposte al rischio contagio. «Si tratta di un tassello fondamentale per potersi incamminare verso la graduale riapertura delle attività in sicurezza e tranquillità», spiega l’amministrazione comunale. Grazie al contributo professionale offerto dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno sono stati effettuati circa 350 tamponi a medici di base, dipendenti pubblici, forze dell’ordine, vigili urbani, volontari protezione civile, operatori trasporto Pubblico, case famiglia. «Nella speranza che questa piccola esperienza possa contribuire a standardizzare nel più breve tempo possibile le procedure di screening in via di sperimentazione sull’intero territorio regionale e proiettate alla diagnosi di sempre più ampie fasce di popolazione,tra cui quelle più deboli. Un particolare grazie,a nome dell’Amministrazione agli operatori dell’Istituto ed agli infermieri per il grande lavoro che hanno effettuato».

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro