Coronavirus, Basile: «Potenziamo ospedale di Agropoli, è presidio fondamentale»

Infante viaggi

di Antonio Vuolo

«Proponiamo Agropoli come struttura che possa essere punto di riferimento in questa emergenza». A dirlo è l’avvocato Giovanni Basile, da sempre in prima linea per la difesa dell’ospedale di Agropoli chiuso nell’ormai lontano 2013. A fornire lo spunto sono le criticità che potrebbero emergere nel caso in cui l’emergenza Covid-19 dovesse proseguire. Infatti, i posti letto in terapia intensiva, anche negli ospedali campani, rischierebbero di non bastare. Mentre la stessa Regione Campania sta valutando intervento straordinari, da Agropoli parte la proposta. «Potenziamo la struttura per quanto riguarda la prevenzione ed il personale – conclude Basile – Può essere un modo anche per far capire che Agropoli è imprescindibile come presidio. Facciamo in modo che quando tutto questo passerà (perché presto passerà), l’attuale situazione dell’Ospedale Civile di Agropoli possa essere stravolta in positivo».

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata

assicurazioni assitur