Coronavirus, Cilento aspetta esito tamponi: i casi

Infante viaggi

Sono ore di attesa per il Cilento che attende l’esito dei tamponi delle persone che sono state a contatto con gli ultimi due casi positivi venuti fuori lunedì sera dall’ospedale San Luca di Vallo della Lucania.

Sessa Cilento
L’anziano di 71 anni di Sessa Cilento risultato positivo al Covid-19, nei giorni scorsi era stato ad Ariano Irpino, uno dei 5 Comuni della Campania, insieme ai 4 del Vallo di Diano, che il governatore Vincenzo De Luca ha deciso di chiudere. La famiglia dell’uomo, che ora si trova in isolamento, è stata sottoposta a tampone. Nessuno dei familiari accusa sintomi ma la profilassi indica comunque di sottoporre a test le persone che negli ultimi giorni sono state a contatto con il paziente positivo.

Vallo della Lucania – Sapri
Analoga situazione a Vallo della Lucania dove un ragazzo originario del posto, è rientrato nel Cilento dal Piemonte. Il 30enne, infatti, lavora in provincia di Torino. Avrebbe raggiunto la sua città natale nella giornata di sabato. Dopo l’esito positivo del tampone, la sua famiglia è stata sottoposta a test e per tutti i componenti del suo nucleo familiare è stata disposta la quarantena. Insieme a lui, durante il viaggio, c’era un giovane di Sapri. Il ragazzo è stato posto in isolamento. Non presenta sintomi e le sue condizioni di salute sono buone.

Agropoli
Nuovo caso sospetto di Coronavirus anche ad Agropoli. Si tratta di un ferroviere residente nel comune cilentano. Ad annunciarlo ai cittadini è stato, con un video su Facebook, il sindaco Adamo Coppola che ha ricostruito il tutto: “Nel pomeriggio c’è stato il rapido intervento dell’ambulanza che ha trasferito il caso sospetto all’ospedale di Vallo della Lucania. Ora attendiamo l’esito dei tamponi”. Coppola rassicura la cittadinanza sulla gestione del protocollo con la ricostruzione dei contatti dell’ uomo con il sindaco a preannunciare anche l’ulteriore incremento dei controlli in strada per evitare assembramenti e per rispettare le misure di contenimento della diffusione del Covid-19.

  • assicurazioni assitur

Pollica
Poste in isolamento anche una famiglia di Pollica e una di Ascea dopo il caso della pediatra risultata positiva al tampone. La donna, originaria di Pisciotta, vive a Napoli insieme al marito. Entrambi sono dottori. Il marito è ricoverato in ospedale. Le condizioni di salute della donna sarebbero buone e stabili. Lei ha fatto studio per l’ultima volta nel Cilento il 6 marzo scorso. Due famiglie dei piccoli pazienti visitati quel giorno sono finite in quarantena precauzionale.

©Riproduzione riservata

assicurazioni assitur