Coronavirus, D’Angelo mette all’asta collezione maglie da calcio per raccolta fondi ospedali

Infante viaggi

di Antonio Vuolo

Il calciatore cilentano Angelo D’Angelo, in forza alla Casertana, “scende” in campo per sostenere gli ospedali campani. L’atleta, originario di Ascea, ha deciso, infatti, di mettere all’asta tutte le maglie da calcio che ha scambiato con amici, compagni e campioni incontrati durante il suo percorso calcistico. «Fino a ieri le custodivo gelosamente e non avrei mai pensato di privarmene ma in un momento drammatico come questo bisogna fare tutto ciò che ci è possibile per aiutare chi è impegnato in prima linea per salvare noi e i nostri concittadini nell’emergenza Covid 19» scrive, infatti, sulla pagina Facebook. E aggiunge: «Non c’è molto tempo perché le risorse scarseggiano quindi ho deciso di creare un’asta di beneficenza e tutto il ricavato della vendita delle magliette verrà donato per l’acquisto di materiale medico di prima necessità per combattere l’emergenza Covid-19 per gli ospedali delle città che mi hanno ospitato e visto crescere durante la mia carriera calcistica». Tra questi ci sono il San Luca di Vallo della Lucania, città dove ha giocato con la Gelbison, il San Giuseppe Moscati di Avellino, dove per anni ha vestito la maglia dell’Avellino indossando anche la fascia di capitano, e il Sant’Anna e il San Sebastiano di Caserta, città dove stava giocando con la Casertana fino allo stop imposto dal Coronavirus. Ogni giorno farò delle Instagram-stories con i link che porteranno direttamente all’asta.

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur