Coronavirus, Rt basso: Campania resta gialla

di Luigi Martino

Dal report settimanale del monitoraggio della Cabina di regia Istituto superiore di sanità-ministero della Salute sul Covid-19, che prende in esame i dati relativi alla settimana dall’11 gennaio al 17 gennaio, emergono buone notizie sull’indice Rt. La Campania rientra nelle sei regioni a rischio basso con Abruzzo, Basilicata, Calabria, Liguria e Toscana e resterà gialla almeno fino al 29 gennaio (compreso questo weekend).

Regioni a rischio

Sono quattro le Regioni e Province autonome con una classificazione di rischio alto, erano 11 la settimana precedente: Sicilia, Sardegna, Umbria e Pa di Bolzano. Sono 11 con rischio moderato (Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Trento, Puglia, Valle d’Aosta, Puglia e Veneto). L’indice di trasmissibilità Rt medio calcolato sui casi sintomatici è pari allo 0,97, in diminuzione dopo cinque settimane di crescita. 

Il commento di De Luca

“Dobbiamo essere prudenti per non tornare ad essere zona a rischio. Non ci vuole niente. Non facciamo i fenomeni e rispettiamo le regole di base della prevenzione”, è il commento di Vincenzo De Luca sulla conferma della Campania come zona gialla.“

©Riproduzione riservata