Covid a Vibonati, sindaco sospende fuochi d’artificio e fiera di Sant’Antonio

di Marianna Vallone

Dopo l’aumento dei contagi Covid delle ultime settimane, il sindaco di Vibonati Franco Brusco ha deciso di «sospendere tutte le iniziative legate alle celebrazioni per il nostro santo patrono Sant’Antonio». Con un’ordinanza, infatti, ha sospeso i fuochi pirotecnici e la tradizionale fiera prevista per il 17 gennaio. Si tratta di eventi a cui l’intera comunità, non solo quella dei fedeli, è estremamente legata. E anche le celebrazioni non si svolgono in presenza.

«Tutto avverrà via streaming, – ribadisce Brusco – comprese messe e novene. Questo è un periodo particolare per Vibonati ma l’attenzione deve essere alta. Dobbiamo ridurre un eventuale rischio di contagio». Anche per quanto riguarda il rientro in classe, il sindaco ha stabilito che l’apertura dei plessi scolastici sia di Vibonati che della frazione Villammare è prorogata al 18 gennaio.

Il report dei positivi al Coronavirus attualmente a Vibonati è di 18 persone, tutti casi legati a un unico focolaio. E’ quanto affermato dal primo cittadino. L’età media si è abbassata, molti dei positivi al Covid registrati nell’ultima settimana hanno tra i 18 e i 20 anni. 

©Riproduzione riservata