• Home
  • Politica
  • In crociera elettorale Silvio “Capitan Findus”. Nell’itinerario anche il Cilento: Palinuro, Sapri, Marina di Camerota

In crociera elettorale Silvio “Capitan Findus”. Nell’itinerario anche il Cilento: Palinuro, Sapri, Marina di Camerota

di Maria Antonia Coppola

La campagna elettorale per le Regionali entra nel vivo, e quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare. Per questo Nicola Cosentino, sottosegretario del governo Berlusconi indagato per concorso esterno in associazione mafioso, ha deciso di fare le cose in grande:  si parte per una meravigliosa “crociera elettorale”, con il candidato (che prende meno voti della coalizione nei sondaggi, ma ha ancora un robusto vantaggio) Stefano Caldoro e tutti gli altri aspiranti consiglieri.

L’ITINERARIO E I PRECEDENTI – L’itinerario, scrive il Corriere, è scontato: Ischia, Capri, Procida, Sorrento, Positano, Amalfi, e poi giù fino al Cilento, Palinuro, Sapri, Marina di Camerota. Ma stavolta non ci sarà nessuna nave da crociera: forse perché nella precedente occasione le ripetute “sfortune” consigliano un po’ di prudenza: dal forfait dell’ultimo minuto causa malattia per Silvio, alla macchina schiacciata da una gru, fortunatamente vuota. L’imbarcazione prescelta è l’aliscafo Celestina dell’Alilauro, che accoglie fino a 400 passeggeri, ma che ha anche lui uno sfortunato “precedente” che non fa ben sperare gli scaramantici: il giorno del suo varo fu colpito in pieno da un motoscafo.

L’OSPITE D’ONORE – Ma la notizia è un’altra, e la svela Francesco Bei: “Il 20 marzo Berlusconi si farà vedere a Napoli, dove Nicola Cosentino gli ha già preparato una “sorpresa”: il premier salirà sulla “Nave delle libertà”, e i “marinai” (i giovani del Pdl) gli metteranno in testa un berretto da comandante, stile Capitan Findus“. Insomma, il premier non rinuncerà a presenziare nella campagna elettorale, e se ne comprende il perché: anche questo, come tutte le precedenti elezioni, si è rapidamente trasformato in un referendum pro/contro di lui, e quindi siamo pronti all’ennesimo bombardamento, peraltro già iniziato, di messaggi apocalittici sul bene contro il male. Però la foto con il presidente Capitan Findus farà il giro del mondo. Son soddisfazioni.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019