Da Pisciotta a Camerota con auto rubata: «Faceva troppo caldo per pullman». Due arresti e una denuncia

Ieri pomeriggio i carabinieri della stazione di Centola-Palinuro, insieme ai militari della stazione di Pisciotta, hanno arrestato due 19enni, residenti a Roma, e denunciato una 17enne di Frosinone, responsabili del reato di furto aggravato in concorso. Le giovani, che si trovavano a lavorare presso una struttura ricettiva della zona, nel primo pomeriggio di ieri hanno deciso di raggiungere alcuni amici a Marina di Camerota. Ma, essendo sprovviste di un’auto, ed essendo troppo caldo per salire su un mezzo pubblico, hanno pensato bene di rubare una Fiat Panda a Pisciotta e dirigersi verso Camerota. Il proprietario dell’auto, non trovando più il mezzo, ha allertato immediatamente il 112. L’auto è stata intercettata dai carabinieri sulla strada che da Pisciotta porta a Palinuro, ma le tre donne a bordo, viste le auto delle forze dell’ordine, hanno abbandonato la macchina e hanno proseguito la fuga a piedi per le campagne circostanti. I carabinieri hanno raggiunto le fuggiasche, bloccandole e conducendole in caserma. La panda invece è stata restituita al legittimo proprietario. Le due maggiorenni sono state tratte in arresto e sottoposte agli arresti domiciliari, mentre la minorenne è stata denunciata e affidata ai genitori.

©Riproduzione riservata