• Home
  • Comuni
  • Agropoli
  • Dalla Polonia al Cilento in bus, 40 profughi ucraini: la metà sono ragazzi e bambini

Dalla Polonia al Cilento in bus, 40 profughi ucraini: la metà sono ragazzi e bambini

di Maria Emilia Cobucci

Sono arrivati questa mattina ad Agropoli i 40 profughi ucraini che hanno raggiunto il Cilento a bordo del pullman del Rotary Club Sapri – Golfo di Policastro, partito la scorsa domenica alla volta della Polonia per consegnare un gran carico di medicinali e per rientrare poi in Italia con un gran numero di sfollati. Tra le 40 persone salite a bordo dell’autobus ci sono diciannove tra ragazzi e bambini, 18 donne e 3 uomini.

Il gruppo arrivato da qualche ora ad Agropoli sarà innanzitutto sottoposto allo screening medico-sanitario richiesto per poi essere affidato all’associazione Verde blu, presieduta da Giuseppe Damiani, che si occuperà del trasferimento nelle diverse località del Cilento. Ai soci tutti della Cilento “Verde blu” infatti il Rotary Club Sapri – Golfo di Policastro cederà il testimone per la gestione dell’accoglienza e dell’ospitalità di questa grande azione umanitaria. Nello specifico ad ospitare gli sfollati saranno alcune famiglie di Agropoli, Casalvelino, Vallo della Lucania e Sapri, dove ad essere accolta sarà una famiglia composta dalla mamma e tre bambine.

Mentre il nucleio familiare più corposo, formato da otto persone tra cui anche la bisnonna, troverà ospitalità e accoglienza nel Comune di Cannalonga. Oltre al vitto e all’assistenza medica, verranno loro garantite anche attività di intrattenimento ed animazione. Nonché l’autentico calore della Comunità cilentana. Per questioni sanitarie e per non stressare gli ospiti, già stremati e provati dal viaggio e dalla tragicità dello scenario lasciatosi alle spalle, il momento di festa e di accoglienza istituzionale sarà posticipato di qualche giorno.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Maria Emilia Cobucci

Giornalista per scelta ma anche per passione. Da sempre. Testarda e determinata come ogni cilentana che si rispetti. Amo raccontare il mio territorio, ricco di bellezze ma anche di tante storie che tutti dovrebbero conoscere.
Tutti gli articoli di Maria Emilia Cobucci

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019