• Home
  • Featured
  • De Luca: «Vaccini a operatori turistici del Cilento. Coprifuoco? Resta»

De Luca: «Vaccini a operatori turistici del Cilento. Coprifuoco? Resta»

di Redazione

“Credo che fra due o tre settimane avremo immunizzato tutti i cittadini di Ischia, Capri e Procida e tutti i dipendenti delle strutture alberghiere”. Lo dice il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca a margine di una visita all’ospedale Santobono di Napoli.

Quando sarà conclusa la campagna vaccinale nelle isole “cercheremo di estendere l’intervento al litorale domitio e alle costiere amalfitana e cilentana – annuncia – perchè c’è un comparto economico, quello turistico alberghiero, nel quale, se non si prendono decisioni per il mese di maggio, avremo un disastro perchè i turisti si stanno già orientando verso le Baleari, la Spagna, la Grecia, al Croazia, e rischiamo di avere un danno ulteriore”. “Andremo avanti appena avremo completato l’immunizzazione sulle isole – dice – e poi ci permetteremo di fare anche una campagna di promozione turistica internazionale”.

Coprifuoco

“La raccolta firme promossa dalla lega contro il coprifuoco? Mi pare una stupidaggine” aggiunge De Luca. “La Lega è dentro il governo – sottolinea -, faccia le sue battaglie dentro il consiglio dei ministri. Dovrebbero dire come si contrasta l’epidemia nei luoghi di assembramento”.

De luca ribadisce la sua posizione in relazione al coprifuoco: “Sono per consentire l’apertura dei ristoranti fino alle 23, consentendo il rientro dei clienti fino alle 23:30 con l’esibizione della ricevuta fiscale alle forze dell’ordine. Non è lì che si determina l’esplosione del contagio, ma nella movida incontrollata, quando ci sono migliaia di persone senza mascherine che si trasmettono il contagio”.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019