Dramma di Santo Stefano: coppia uccisa nel sonno da carbonio braciere

Infante viaggi

Dramma a Pontecagnano. Una coppia di stranieri è stata uccisa dal monossido di carbonio emanato da un braciere in cui ardeva il carbone utilizzato per riscaldare la stanza da letto. La notizia la rende nota Il Mattino di Salerno. L’episodio è accaduto nella notte tra mercoledì e giovedì, in un appartamento del bed and breakfast Heaven, in litoranea dove sono stati rinvenuti i cadaveri di Georges Simon Adjab e di una donna, Suzanne Nicole Nkott, entrambi originari del Camerun di 38 e 41 anni. I due, entrambi regolari, molto probabilmente sono deceduti mentre dormivano e sono stati trovati privi di vita ieri mattina verso le 11, quando un loro conoscente ha suonato al campanello dell’appartamento in cui alloggiavano ma nessuno ha aperto. È stato lanciato l’sos, sono state allertate le forze dell’ordine e il personale del 118. In litoranea si sono precipitati i soccorritori con un’ambulanza e i carabinieri di Battipaglia, agli ordini del maggiore Sisto e del tenente Maddalena, che non hanno potuto far altro che costatare il decesso della coppia. Gli investigatori hanno appurato che su entrambi i cadaveri non vi erano ferite e segni di colluttazione, hanno allertato il magistrato di turno della Procura di Salerno ed è stato ordinato l’esame esterno dei cadaveri effettuato nella tarda mattinata di ieri.

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido Urlamare Palinuro