E’ quasi novembre ovunque ma non nel Cilento: temperature da favola

938
Infante viaggi

Mentre il meteo promette ancora diverse giornate di caldo quasi estivo – con la temperatura massima che resterà fissa sui 25-26 gradi Celsius – non sono pochi i turisti, in vacanza nel Cilento, che si concedono in queste ore un bagno al mare o una tintarella. Da Capaccio a Sapri passando per Casal Velino, Acciaroli, Camerota e Palinuro, tanti stranieri affollano il litorale per accaparrarsi questi sprazzi d’estate che non sembrano affatto gli ultimi. Intanto novembre s’avvicina e tante strutture ricettive ringraziano. Le foto dei turisti in mare fanno il giro dei social e le temperature fanno ben sperare anche per i prossimi autunni. «E’ un trend che si riconferma in linea con gli ultimi tempi – spiegano gli esperti – ormai la stagione calda pare essere slittata: inizia più tardi ma finisce con molto ritardo. Testimone è questo 2019 dove a giugno il tempo non è stato affatto clemente ma adesso, guardate che spettacolo e non finisce qui».

Tanti residence, hotel e piccoli villaggi erano pronti a chiudere le porte alla fine del mese di settembre. Ma non è stato possibile: «I clienti hanno cominciato a prenotare sulle varie piattaforme online e a chiedere prova del bel tempo attraverso le mail – spiegano alcuni operatori del settore -. E’ logico che i servizi sono quelli che sono – continuano – però a tantissime persone interessa la tranquillità, il mare pulito e, appunto, il sole». Nonostante le giornate non più lunghe (il cambio d’orario è stato effettuato la notte scorsa) e un clima decisamente in contrasto con la stagione, consegnano questo “regalo” al Cilento, se così si può dire, confermando quanto incisivi ed evidenti siano ormai gli effetti del riscaldamento globale. E allora bisogna attrezzarsi. L’anno prossimo non ci saranno scuse: ottobre è ormai estate.

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl