Eboli, al Campolongo l’omaggio delle forze dell’ordine: sirene per salutare ospiti e operatori

Infante viaggi

di Pasquale Sorrentino

Momento di particolare emozione venerdì pomeriggio al Campolongo Hospital, quando uomini appartenenti ai corpi di Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Municipale, Vigili del Fuoco e Protezione Civile, hanno fatto suonare le sirene dei loro automezzi nello spiazzale d’ingresso della casa di cura ebolitana, in segno di saluto agli ammalati e ai sanitari, medici e infermieri, che lottano contro il Covid 19. Nei giorni scorsi, infatti, nella struttura ebolitana, sono giunti alcuni anziani affetti dal virus, precedentemente ospiti di una casa di accoglienza a Sala Consilina. Presente alla cerimonia il sindaco di Eboli Massimo Cariello, che ha inteso ringraziare i vertici della struttura sanitaria per l’apporto prezioso in questa delicata fase della lotta al contagio, e far sentire la vicinanza dell’Amministrazione di Eboli ai sanitari e agi anziani ricoverati. Il direttore generale Gianfranco Camisa ha così ringraziato per il gesto compiuto dalle Forze dell’Ordine: «A nome mio, del Consiglio di Amministrazione e di tutti i collaboratori, in questo momento impegnati in questa difficile sfida, ringrazio le Forze dell’Ordine per questo gradito omaggio, e per quello che tutti i giorni fanno per tutelare la nostra sicurezza. Come sempre, nei momenti di difficoltà, il Campolongo Hospital risponde presente ed è sempre al fianco dei pazienti e di chi ne ha bisogno. I momenti di difficoltà bisogna superarli tutti insieme, uniti, e sono certo che anche questa volta ce la faremo». La breve cerimonia si è conclusa con la benedizione del cappellano del Campolongo Hospital, seguita da un lungo applauso rivolto ancora una volta ai medici e agli ammalati.

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur