Girone B. Ecco i risultati finali

| di
Girone B. Ecco i risultati finali

Baratta-Serino 1-0 (29′ st Procida)

Palmese-Calpazio 3-0

Palmese: Peluso sv, Giordano 6, Izzo 6.5, L. Pastore 6.5, Cuomo 7, Angieri 6, Fortino 7 (35’st Palomba 6), Trovato 5.5 (1’st Crognale 7), Nappi 7.5, F.Pastore 6.5 (20’st Zurolo 6), Moccia 6.5. A disp.: Simonetti Valentino, Addeo, La Marca. All. Califano 7

Calpazio: D’Orsi 5.5, Lambiase 4.5, Papace 5, Russo 5 (1’st Orlando 6), Di Concilio 5, Dell’Izzo 4, M.Pecora 5 (13’st Di Lucia 5), Ferrara 5.5, Conforti 5.5, Maresca 5, Liguori 5.5. A disp.: Sangiovanni, , Iorio, Guarino, Merola, Romano. All. Adinolfi 5

Arbitro: Cappabianca di Napoli 6.
Marcatori: 4’st Cuomo, 20’st Nappi, 29’st  L.Pastore
Note: ammoniti Papace, Peluso, Di Lucia. Spettatori 400

Una Palmese indomabile asfalta con un secco tre a zero il Baratta che continua il suo trend negativo in trasferta (nemmeno una rete segnata) e il suo momento no: quata gara senza conquistare i tre punti . Il 4-5-1 messo in campo da mister Adinolfi regge, almeno nei primi quarantacinque minuti all’onda d’urto dei rossoneri che sfiorano in più occasioni la rete del vantaggio non trovandola per questione di centimetri. Dopo il primo quarto d’ora di studio sono i rossoneri a prendere in mano il pallino del gioco. Nappi, al 20′ si invola sulla fascia sinistra, serve Fortino in profondità riceve il passaggio di ritorno, ma strozza troppo la conclusione e la palla termina fuori. Dopo tre minuti ancora Nappi sfrutta un disimpegno errato della difesa ospite ma, probabilmente tradito da una zolla, trova una conclusione sbilenca che termina sul fondo senza impensierire D’Orsi. Alla mezz’ora ci pensa Fortino con un gran bolide dal limite a tenere alta l’attenzione per la difesa avversaria, ma la porta sembra stregata. Al 38′ D’Orsi rischia la figuraccia: su un bolide di Nappi, l’estremo difensore tenta un’improbabile intervento in baker riuscendo in extremis a bloccare la sfera prima che varchi la linea bianca di porta. Poi sale in cattedra F.Pastore che tra il 42′ e il 44′ sfiora per due volte il vantaggio prima con un colpo di testa su spiovente da calcio d’angolo che lambisce la parte alta della traversa poi, assistito perfettamente da Moccia, fa stare con il fiato sospeso tutto il Comunale, con un pallonetto che supera D’Orsi, ma finisce di poco alto. Primo tempo che termina a reti inviolate, ma con la netta sensazione che il bunker Calpazio sia destinato a crollare. Questo accade puntualmente al secondo minuto quando Crognale appena entrato effettua una grane sponda per Izzo che non si lascia pregare e lascia partire un gran destro che non lascia scampo a D’Orsi. Al 20′ Nappi trova una rete bellissima e meritata approfittando di un lancio di Fortino sbilanciando con una finta di corpo il suo marcatore e mettendo la sfera sotto la traversa. L’uno-due elimina ogni velleità del Baratta che continua a subire e dopo 9 minuti deve capitolare stavolta ad opera di Pastore che riceve da Nappi dopo una cavalcata di trenta metri e con un piatto destro triplica. La gara scorre via senza più grandi emozioni. Da segnalare solo il tiro di Concilio che risulta essere l’unca conclusione in porta degna di questo nome effettuata al Calpazio e l’infortunio di Izzo che si è fermato nei minuti di recupero a causa di un problema all’inguine. Seconda vittoria consecutiva della Palmese, peraltro senza subire reti, e grandi progressi anche sotto il punto di vista del gioco. Il Baratta invece può iniziare a preoccuparsi.

San Valentino-Campagna 1-0 (2′ st Piccolo)

Sarnese-Gelbison 1-0 (38′ st Esposito)

Scafatese-Serre 0-0

Scafatese: Gallo, Panico (15′ st Ferrentino), Loreto, Scarica, Paragallo, Aruta (22′ st Vicidomini), Fiesto (30′ st Borrelli), Avino, Alfano, Teta, Tito. A disp: De Gennaro, Galasso, Pepe, Abagnale. All. Matarese

Serre: Carotenuto, Rossi, Scippa, Abate, Calabrese, D’Andria, Tulimieri K., Di Maio, Santaniello (36′ st Genova), Pecora (11′ st Tulimieri F.), Piccirillo (43′ st Gioia). A disp: Calamusa, De Stefano, Manzi, Marrandino. All. Pietropinto.

Arbitro: D’Andrea di Caserta 
Note: ammonititi Scarica, Piccirillo, Santaniello

Scafatese e Serre ci provano in tutti i modi ma devono accontentarsi dello 0-0. Match ricco di azioni, già all’ 8′ Santaniello fa paura alla Scafatese ma il portiere si salva in corner. Al 18′ è ancora Serre pericoloso con Di Maio ma Paragallo spazza via. Dal 23′ si sveglia la Scafatese con il duo Teta-Tito ma le loro conclusioni non finiscono mai in rete. L’ultimo sussulto è del Serre con Santaniello che si beve Loreto, crossa per Piccirillo che a botta sicura si fa respingere il tiro. Nella ripresa il ritmo cala: la Scafatese continua a spingere, il Serre comincia ad accontentarsi del punticino. Alfano e Tito sono i più pericolosi, ma l’occasionissima arriva al 36′ con Alfano che beffa il portiere, raccoglie un lancio a campanile e tenta il pallonetto, ma Calabrese salva sulla linea.

Vis San Giorgio-Sanseverinese 0-1

Vis San Giorgio: Senatore, Bisogno, Ferrara (28′ st Ambrosino), Amodio, Franza, D’Amico, Landi, Belmonte (14′ st Beniglio), Belcore, Landini, Tesone (12′ st Zambrano). A disp: Cesarano, Guariniello, Vitolo, Petti. All. Bonaiuto.

Sanseverinese: Veneziano, Calabrese, Salzano, Avallone, Toma, Manzo, Visco, Memoli (29′ st De Capua)), Befi (25′ st Cipolletta), Della Marca, Rapolo (35′ st Andrez). A disp: D’Andrea, Mazzei, Sepe, Andrez, Roscigno, De Capua, Cipolletta. All. Tudisco.

Arbitro: Rossi Torre del Greco
Marcatore: 28′ pt rig Befi
Note: ammoniti Senatore, Landi, Toma, Benigno, Amodio, Ambrosino, Veneziano, Della Marca

Blitz della Sanseverinese che grazie al gol del solito Befi riesce ad avere ragione sulla Vis San Giorgio. Partono bene i padroni di casa che al 7′ si rendono pericolosi con Belcore che di testa spedisce di poco alto il corner battuto da Ferrara. Ma al 28′ è la Sanseverinese a passare in vantaggio con Alessio Befi able a trasformare un calcio di rigore. Al 40′ Rapolo sfiora il raddoppio, ma la sua super punizione dai 25 metri si stampa sull’incrocio dei pali. Nella ripresa ancora Befi, al 18′ ha la palla buona dalla lunetta ma la sfera va alta, poi al 27′ tira bene sul cross di Della Marca ma Amodio si immola con tutto il corpo. Solo nei minuti finali si sveglia la Vis ma Veneziano è sempre abile a murare la porta.


©Riproduzione riservata