• Home
  • Sport
  • Parte con un‘immeritata sconfitta il campionato della Gelbison. Marotta fredda La Mura con un secco diagonale nella seconda frazione di gioco

Parte con un‘immeritata sconfitta il campionato della Gelbison. Marotta fredda La Mura con un secco diagonale nella seconda frazione di gioco

di Luigi Martino

Inizia subito forte l‘Ippogrifo che mette alle corde i rossoblu per i primi venti minuti quando è Logoluso a rendersi per due volte pericoloso prima di testa e poi di piede. Dopo la sfuriata iniziale la Gelbison riesce a prendere le misure creando due buone occasioni. Prima è Del Prete ad impegnare Polverino con una punizione dal limite, poi tocca a Santonicola mettere i brividi al pubblico di casa con un fendente da 25 metri che costringe il portiere locale a rifugiarsi in calcio d‘angolo. La ripresa inizia con una Gelbison maggiormente autoritaria. Al 10‘ D‘Elia, dopo una pregevole azione personale, si presenta a tu per tu con Polverino, ma il centravanti rossoblu dà solo l‘illusione del goal calciando sull‘esterno della rete. Dopo un minuto la partita sembra mettersi in discesa per i cilentani quando l‘Ippogrifo resta in dieci per l‘espulsione di Caraviello. La superiorità numerica fa però abbassare la guardia ai cilentani che alla prima disattenzione difensiva vengono puniti. Un innocuo lancio proveniente dalle retrovie coglie impreparato il pacchetto centrale della difesa rossoblu che si fa scavalcare dal pallone che viene intecettato da Marotta che si presenta tutto solo davanti a La Mura e lo fredda con un potente tiro ad incrociare. Il goal subito sprona la Gelbison che va subito per due volte vicina alla marcatura. In entrambi i casi è bravo l‘estremo difensore di casa ad immolarsi in uscita sui piedi prima di Lamanna e, dopo pochi minuti, di Chiariello che vengono anticipati al momento della conclusione. Al 35‘ è Marotta ad avere l‘occasione per il raddoppio, ma l‘attaccante granata coglie il palo a La Mura battuto. E‘ all‘ultimo giro di lancette che la Gelbison costruisce l‘occasione più nitida. Chiariello si invola sulla destra presentandosi solo davanti a Polverino; l‘attaccante, eletto capitano, sbaglia scelta preferendo la conclusione personale all‘assist per Lamanna completamnte libero a due passi dalla porta sarnese. Una sconfitta, dunque, che penalizza oltre misura i rossoblu apparsi comunque ancora poco affiatati e lontani da una forma fisica accettabile: due problemi prevedibili visto il ritardo con cui la preparazione è iniziata. Toccherà ora a mister Infantini e al suo staff recuperare il tempo perduto e ai calciatori calarsi con la giusta mentalità nel campionato.
Prossimo appuntamento fissato per mercoledì pomeriggio (ore 16) quando al campo Ardisani di Casalvelino sarà di scena l‘Olevanese per il secondo incontro di coppa Italia. 

IPPOGRIFO: Polverino, Manda, De Fenza, Mele, Caraviello, Ariodante, Napoletano (14‘ st Marotta G.), Logoluso, Squitieri (35‘ st Vito), Marotta M., Imparato (14‘ st Loffredo). ALL. Rosolino.
GELBISON: La Mura, Conte, Teducci, Fioraso, Ietto, Buccino, Chiariello, Santonicola (38‘ st Di Palma A.), D‘Elia, Del Prete (17‘ st Caputo), Lamanna. ALL. Infantini
ARBITRO: D‘Arco di Salerno
RETI: 25‘ st Marotta M.
NOTE: ammoniti Squitieri, Imparato, Caraviello, Mele, Manda, Santonicola. Espulso Caraviello (11‘ st). Spettatori 150 circa

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019